Millevele: parte il conto alla rovescia

1 Giugno 2010 | di Redazione Liguria Nautica

Millevele 2009-1 all’evento clou della vela d’altura genovese. Sono oltre trecento gli armatori che hanno confermato la propria presenza alla 24ma edizione della Millevele, organizzata come sempre dallo Yacht Club Italiano.

 

Una grande festa della vela per tutti i gusti: si può concorrere puntando alla vittoria, o più semplicemente per prendere un po’ di sole (sperando nel tempo) in compagnia di amici, focaccia e vino bianco. Lo Yacht Club Italiano ha messo a disposizione degli armatori che hanno fatto l’iscrizione (gratuita, ricordiamo) una sacca piena di regali e gadgets offerti dai vari sponsor della manifestazione. E non è finita qui: mercoledì pomeriggio, alla premiazione in Piazza delle Feste, verrà estratta tra i concorrenti una moto BMW.

 

Insomma, sono passati tanti anni da quel lontano 1987, quando andò in scena la prima edizione, vinta da “Parfum Trussardi” di Pierre Sicouri, forse il più grande lupo di mare, scomparso di recente. Sul gradino più alto del podio sono saliti grandi nomi, tra cui Giorgio Falck (vincitore nel ’92 a bordo di “Safilo”), Luca Bassani Antivari, patron del cantiere Wally, che nel 1995 battè tutti su “Genius of the Lamp”. Nel ’97 fu la volta di Franco Manzoli, skipper con il pallino della grande vela oceanica (leggi “Ostar”) con “Golfo del Tigullio”. Tanti campioni, tante personalità di spicco fino ad arrivare a Claudio De Martis, trionfatore dell’edizione 2009 a bordo di “Campione del Garda”. E quest’anno? Chi prima di tutti riuscirà a tagliare il traguardo davanti ad Albaro, dopo aver compiuto il percorso a bastone Genova-Punta Chiappa-Genova? Tra i big della vela ha confermato la sua partecipazione Francesco De Angelis, che sarà uno tra i tanti rappresentanti del gotha velico internazionale.

 

In parallelo alla grande veleggiata del 2 giugno, si svolgerà la Millevele Coastal Rowing, una regata  di canottaggio costiero (Genova-Nervi-Genova la tratta) per suggellare lo spirito di amicizia tra due discipline che tornano a riavvicinarsi dopo tanto tempo. Non tutti sanno che nell’atto costitutivo dello Yacht Club Italiano, datato 1879, figurano i nomi di tre circoli canottieri (Canottieri Tevere Remo, Cerea Torino, Canottieri Posillipo) che saranno presenti alla manifestazione con i loro equipaggi.  

 

 

Eugenio Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione