Motoscafo si schianta contro una boa

E' accaduto nelle acque di Fezzano dove un'imbarcazione, forse a causa del buio, si è incastrata contro una grossa boa. Sani e salvi i due diportisti spezzini a bordo.

22 luglio 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Forse il buio o la distrazione le cause del violento impatto tra un open e una grossa boa metallica di tipo B4  avvenuto nelle acque davanti a Fezzano. L’imbarcazione (foto Frascatore – La Nazione), di proprietà di due diportisti spezzini, si  infatti è letteralmente incagliata nella boa riportando due grosse falle nella carena. Sul posto sono intervenuti tempestivamente una motovedetta della Guardia Costiera , due squadre di Vigili del Fuoco e una di sommozzatori che nel giro di quattro ore hanno disincagliato lo scafo dalla boa e in seguito lo hanno rimorchiato presso il Molo Garibaldi dove è stato svuotato dall’acqua imbarcata e tirato in secco. Nessun danno fisico, per fortuna, per i diportisti a bordo in questa “avventura” dai contorni tragicomici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 commenti

  1. Gaetano ha detto:

    Sono d’accordo con il commento di Simone e Gian.Potrei dire anche io che ho veleggiato nel golfo di la Spezia ed ormeggiato al Fezzano per parecchio tempo.Come posso dire che esistono parecchi imbecilli che usano la barca come lo scooter e magari dopo un lauto pasto diventano capitan Uncino

  2. Alberto ha detto:

    Concordo pienamente con Gian. La navigazione notturna è roba da esperti, soprattutto in assenza di luna e con cielo coperto. Le barche a motore sono maggiormente esposte al rischio di impatti con ostacoli imprevisti a causa della velocità quasi sempre sostenuta. Meglio con le barche a vela dove anche a motore la velocità è nettamente inferiore e dà migliori possibilità di schivare ostacoli, sempre che vengano avvistati con un minimo di anticipo. Comunque di notte non si scorrazza, si naviga con bussola, carta e gps

  3. Massimo Pesare ha detto:

    Una luce su un’ostacolo in mare ovviamente non gusta, ma non ci si puo affidare ai segnalamenti sia perchè non tutti gli ostacoli ne sono provvisti ne per la certezza del loro funzionamento se installati.
    Dobbiamo sempre considerare che esiste un “angolo cieco” prorio nella direzione di avanzamento dell’imbarcazione. se poi si è in planata l’angolo cieco puo facilmente superare i cento metri, ed in tal caso di notte a poco servirebbero i segnalamenti tanto meno i fari, che come ben sappiamo abbagliano riducendo la nostra capacità visiva.
    Per navigare in sicurezza di notte, è necessario esercirare la vista e procedere a velocità tale da poter manovrare per evitare un qualsiasi ostacolo.. ( i trochi d’albero non hanno lucine..)
    se si naviga in equipaggio, fa parte del gioco di squadra mettere una vedetta a prua, di solito le signore si sentono molto onorate dell’incarico!
    buon vento a tutti.

  4. Andrea ha detto:

    Concordo con chi sostiene che un pericolo in mezzo al mare debba essere segnalato adeguatamente con una luce senza cercare alibi dicendo che sono segnalate sulle carte. Noi vogliamo evitare incidenti non vincere cause in tribunale.

  5. Simone ha detto:

    venendo dal mare, ci sono gia abbastanza luci a terra che ti incasinano.. ci manca anche illuminare le boe.. basta sempilcemente andare con calma e dotarsi di un bel faro di profondita e si navifga tranquilli nel golfo di la spezia..

  6. Roberto ha detto:

    Ho navigato per anni nel Golfo di La Spezia
    Anni fa una persona era morta nell’impatto contro una boa!
    Quando si decideranno a mettere una luce sulle boe?
    Sono boe enormi in ferro e di notte non si vedono!!
    Saluti

  7. Gian ha detto:

    Se non si è esperti meglio lasciar perdere la navigazione notturna !

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione