Naufragio in Corea del Sud : 2 morti e 293 dispersi

Si ribalta Sewol, il traghetto sudcoreano che trasportava 235 studenti in gita scolastica. Scattate le operazioni di salvataggio ma è rischio ipotermia.

16 aprile 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Grave incidente quello avvenuto stamattina al largo delle coste della Corea del Sud. Il Sewol, nave traghetto da 6.325 tonnellate diretto nella località turistica di Jeu, si è incredibilmente ribaltato a 20 km dall’isola Byengpoong. Non è ancora chiara la dinamica del naufragio. Alcuni testimoni parlano di un forte boato e di una rapidissima colata a picco. I morti accertati dalle autorità sudcoreane sono al momento solo due, uno studente e una donna membro dell’equipaggio. Ma la situazione è drammatica.

 

L’imbarcazione trasportava infatti 459 passeggeri, tra i quali 235 studenti delle scuole superiori in gita scolastica e i dispersi, come afferma il ministro della Sicurezza e Amministrazione pubblica sudcoreana  Lee Gyeong-og, sarebbero al momento 293 a fronte di 164 persone salvate. Alle operazioni di recupero stanno partecipando nel frattempo 40 unità tra cui motovedette della guardia costiera, navi militari, forze subacquee ma anche una miriade di navi e imbarcazioni private. Si tratta di una vera e propria corsa contro il tempo anche perchè la temperatura dell’acqua, 12 gradi, potrebbe essere letale per la sorte dei dispersi.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione