Navaltecnosud: continuano i successi in ambito internazionale

L'azienda barese nelle ultime settimane ha collezionato grandi successi presentando alcuni dei suoi migliori strumenti in ambito internazionale

8 Febbraio 2017 | di Redazione Liguria Nautica
Un immagine di Port Matarò (Barcellona)
Un immagine di Port Matarò (Barcellona)

La Navaltecnosud, azienda barese specializzata nella progettazione e realizzazione di prodotti per la cantieristica navale, dopo il successo riscontrato negli ultimi saloni internazionali, può essere annoverata tra i “big” nel campo delle attrezzature nautiche in Europa. L’azienda si avvale di personale italiano specializzato, dal momento della progettazione sino alla realizzazione, servendosi delle più recenti tecnologie europee, che permettono di ottenere la certificazione CE, evidenziata dalla targhetta metallica, collocata su ogni prodotto.

Nelle ultime settimane Navaltecnosud ha ottenuto notevoli successi in tutto il mondo con alcuni dei suoi articoli principali. Dopo la collaborazione con MySong , i cavalletti per mega yachts sono stati adottati a Viareggio da Arpeca insieme al bilancino per grandi barche a vela presentato però da La Magica. Le selle per barche a vela invece sono state utilizzate a Port Matarò a Matarò (Barcellona) e Port Olimpic Calanova a Palma di Maiorca, dove hanno ottenuto un notevole successo. Inoltre queste innovative selle sono state adottate anche ai Caraibi dove hanno superato collaudi e reticenze e, per finire, a Portland in UK con il risultato di ottenere il plauso dai diffidenti Cantieri Navali Inglesi.

Navaltecnosud si occupa principalmente di cavalletti, puntelli, invasi, tacchi e bilancini e tutti gli strumenti necessari a mettere in sicurezza lo scafo, sia a vela che a motore, durante i lavori di rimessaggio. L’azienda si sta poi muovendo anche per fornire soluzioni per mega yacht a motore e maxi yacht a vela, con cavalletti e puntelli laterali, ideali per essere posizionati sui lati di questo tipo di imbarcazione, in quanto dotati di un cappello con sfera che consente un’ oscillazione totale di 360°, che consente di adattarsi al meglio alle varie inclinazioni. Nel caso dei maxi yacht a vela vengono poi collegati con barre di accoppiamento e catene con tenditori, in modo da rendere l’invaso più sicuro possibile. La resistenza certificata delle attrezzature è 100 ton(e su richiesta anche superiore), sia per mega yacht a motore, sia per maxi yacht a vela.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione