Pesca grossa: il nostro Pesce d'Aprile diventa cult e finisce su Repubblica.it

Il nostro Pesce d'Aprile "bomba" colpisce ancora. Per alcune ore non sono stati in pochi ad abboccare alla nostra esca. Republica.it non abbocca ma se la ride e il "pescione" buca il web

1 aprile 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Pesce d'aprile Matteo RenziSiete proprio dei bischeri, si direbbe in Toscana. Dopo la Muraglia Rolex Cup, dopo il megayacht del Papa , dopo la lettera del Presidente del Consiglio adesso arriva anche il megayacht di Renzi. Il nostro Pesce d’Aprile, rigorosamente politically scorrect, colpisce ancora e per alcune ore in Italia la notizia di un fantomatico megayacht di Matteo Renzi, avvistato in atteggiamenti teneri con Maria Elena Boschi, serpeggiava per il web. Alle 8.30 di questa mattina il nostro sito internet ha registrato il record di visite e, soprattutto, di utenti contemporaneamente on line nello stesso momento. Risultato? Il nostro server è andato in down per un’ora e il sito off line.

 

dicaprio-toniLa notizia e i suoi particolari sono di pura invenzione, ci teniamo a precisare che non esiste alcun megayacht dal nome My Woods, Mia Boschi. Il fotomontaggio, realizzato sulla foto di Leonardo Di Caprio che vedete, è stato lasciato volutamente impreciso, così come nel testo abbiamo seminato particolari poco credibili, ma nonostante tutto alla nostra esca hanno abboccato diversi pesci.

Il selfie con la nazionale di pallavolo femminile in bikini? La nuova associazione di categoria U-CHINA? La scheda tecnica dello yacht con 122 ospiti? Le dichiarazioni di Beppe Grillo e quelle di Massimo D’Alema? Orsù signori, affinate la vista, è un Pesce d’ Aprile!

 

Renzi_pesceUn applauso di merito al nostro lettore Paolo che, cogliendo lo scherzo e fingendosi il quarto ufficiale di Sala Macchine del MY Woods, è stato al nostro gioco regalandoci un esilarante commento di pura ironia e sagacia. Un grazie anche al sito internet del quotidiano La Repubblica e alla sua redazione, che ha “ripreso” il nostro Pesce d’Aprile. Come ogni anno qualcuno ci  prende sempre un po troppo sul serio, ma per Liguria Nautica lo scherzaccio del Pesce d’Aprile è ormai una tradizione: ne abbiamo fatti tanti e altri ne faremo, irriverenti, taglienti e politicamente scorretti. La cosa più bella dei nostri “pesci” sono i commenti di voi lettori tutti: dai più attenti che non ci cascano ai più sbadati che si indignano, qualcuno si arrabbia, chiediamo scusa a tutti. Non c’è mai niente di vero, non offendetevi, siamo dei bischeracci.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

ESCLUSIVO: Matteo Renzi risponde a Liguria Nautica

  • 1 aprile 2014

Una lettera a cuore aperto del Presidente del Consiglio verso la nostra testata, con proposte concrete e interessanti, come il taglio del costo dei pedalò che rientrerà nel Boating Act, e la nomina ufficiale di Commissario per la Nautica dell'ingegnere Antonio Antani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. alessio chiaramonti ha detto:

    bravi!

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione