Porto di Imperia spa, concessione a rischio revoca. E chi ha pagato il posto barca, rischia di perderlo

La revoca della concessione significherebbe la perdita dei 'posti barca' da parte degli assegnatari e la vanificazione degli investimenti da loro effettuati, stimati intorno ai 60 milioni di euro

10 marzo 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Ci è stato segnalato un articolo apparso su rivieranews.it molto interessante. Come avevamo ipotizzato, molto cautamente, qualche tempo fa, c’è la possibilità che gli assegnatari dei posti barca del Porto di Imperia, a serio rischio di revoca della concessione demaniale dopo le note vicende che hanno portato all’arresto di Francesco Bellavista Caltagirone, si vedano sottrarre i propri spazi vedendo vanificati i propri investimenti, che si calcolano sui 60 milioni di euro.

 

Ecco l’articolo nella sua versione integrale:

 

Il 14 Gennaio 2012 è stata costituita la Associazione Titolari Posti Barca Porto di Imperia, nata per volontà di circa cento assegnatari dei diritti di ormeggio di imbarcazioni da diporto presso l”Approdo Turistico di Imperia – Porto Maurizio’.

 

«L’Associazione intende tutelare – spiega il Presidente onorario Fernando Zucconi – i diritti degli assegnatari, oggi gravemente penalizzati dal mancato completamento delle opere e dalla ridotta utilizzabilità dei servizi relativi alla gestione portuale. L’Associazione intende inoltre fronteggiare il gravissimo problema della possibile revoca o decadenza della concessione a suo tempo data dal Comune alla Porto di Imperia s.p.a. (peraltro partecipata dal Comune medesimo), cui potrebbe conseguire la perdita dei ‘posti barca’ da parte degli assegnatari e la vanificazione degli investimenti da loro effettuati per circa sessanta milioni di euro. 

 

Anche alla luce delle inquietanti notizie concernenti le recentissime iniziative della Magistratura penale, l’Associazione, in persona del suo Presidente in carica Vincenzo Giardiello, ha richiesto al Sindaco del Comune di Imperia, e sta per richjederlo anche al Presidente della Regione Liguria, un incontro, nel corso del quale ribadirà l’assoluta necessità degli assegnatari di pervenire al più presto al completamento dell’approdo turistico. Sotto tale aspetto, peraltro, l’interesse degli assegnatari è senz’altro coincidente con quello pubblico, dati i grandi benefici economici e di immagine che la città di Imperia conseguirebbe una volta completato l’approdo turistico, destinato a diventare il più ampio e prestigioso del Mediterraneo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Il flop dei porticcioli liguri: è fuga verso la Francia

  • 14 agosto 2013

Nel pieno della stagione estiva i porti turistici della Liguria sono semi vuoti, a parte le sagome dei grandi yacht; ancora non si registra l’inversione di tendenza rispetto all’annus horribilis 2012 e i piccoli diportisti fanno rotta verso la Francia

Mercato nautica

Marina Genova Aeroporto tra mercatini, bistrot e partneship prestigiose

  • 29 luglio 2013

Quest’estate il Marina Genova Aeroporto si anima: il 4 agosto ospiterà il Mercatino da Forte dei Marmi, mentre il MarinaPlace Restaurant diventa anche bistrot. Ma non è finita qui: i clienti del Marina verranno “trattati con i guanti” anche al Marina di Olbia

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione