Porto di Imperia, tonnellate di hashish in uno yacht di lusso

Lo yacht nascondeva precisamente 3,5 tonnellate di hashish, si tratta di un 23 metri, “Sheldan”, seguito e bloccato dalla polizia di Milano, all’ingresso del porto di Imperia; quattro le persone arrestate

1 ottobre 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Non è andata bene allo skipper francese e agli atri complici italiani che pensavano di passare inosservati con 3,5 tonnellate di hashish e 43 mila euro in contati a bordo di un 23 metri, di nome “Sheldan”.

 

La Polizia di Milano ha bloccato l’imbarcazione nel porto turistico di Porto Maurizio, a seguito di un’indagine condotta insieme alla DDA, alla direzione investigativa antimafia sempre della questura di Milano, alla Capitaneria di Porto e alla Questura di Imperia; sono state le forze dell’ordine a far attraccare lo yacht al porto per poi dare il via all’intervento, l’operazione ha portato al sequestro del natante, dei circa 43 mila euro in contanti e all’arresto dei quattro: tre pugliesi Cosma e Giulio D.O. e Massimo R. e lo skipper francese Jean Luc C..

 

È ancora da chiarire se la droga, proveniente dalla Spagna, fosse destinata al mercato locale oppure fosse solo di “passaggio” in attesa di essere smerciata verso le piazze lombarde e liguri.

 

 

foto: puntoimperia.it

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione