Privilege Yard: le banche ritardano il finanziamento, esplode la protesta

I lavoratori hanno occupato il cantiere che ha in costruzione il megayacht P430, dalle banche non arriva ancora il nuovo finanziamento

25 marzo 2014 | di Redazione Liguria Nautica

E’ esplosa la protesta dei lavoratori del cantiere Privilege Yard di Civitavecchia, che da alcuni giorni hanno occupato lo stabilimento in segno di protesta: da mesi non percepiscono lo stipendio a causa del blocco delle attività del cantiere.

 

Privilege Yard sta costruendo un megayacht, il P430, che rappresenta una commessa importante per l’azienda e i suoi lavoratori. Per lo sblocco dei lavori si attendeva infatti l’ok del pool di istituti di credito che devono finanziare la prosecuzione delle attività con un nuovo finanziamento, per un ammontare di 90 milioni di euro. L’ok è arrivato dall’istituto di credito internazionale Barclays Bank, ma tra i finanziatori italiani, che comprendono Banca Etruria, Unicredit, Intesa, Mps e Banca Popolare di Milano, c’è ancora scetticismo e la decisione è stata rinviata.

 

La protesta dei lavoratori, seguita dai sindacati, sta cercando di allertare l’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Lazio.

Il problema della liquidità delle aziende, nella nautica e in generale per tutta l’impresa italiana, resta una delle questioni più importanti per superare la fase di stallo della nostra economia.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione