F.lli Razeto&Casareto, da Sori a Doha per la maniglia di diamanti più cara del mondo

Potrebbe costare fino a 100 mila euro, si chiama Tribute to Doha, la maniglia gioiello 100 % made in Italy completamente personalizzabile

12 Novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Una cascata di diamanti per la maniglia più cara del mondo. A realizzarla in esclusiva mondiale è F.lli Razeto&Casareto, storica azienda di Sori specializzata in accessori nautici. Per vederla coi vostro occhi dovrete volare al Qatar International Boat Show, salone nautico dedicato al lusso che si svolge a Doha dall’10 al 14 novembre. F.lli Razeto&Casareto ha preso parte a questa manifestazione insieme ad Amer, cantieri produttori di super yacht guidati da Barbara Amerio.

Tribute to Doha, per l’appunto, è il nome della maniglia gioiello. Interamente made in Italy vede la collaborazione del miglior artigianato nazionale con Dblux italia, broker di levatura internazionale nella commercializzazione di diamanti.

Tribute to Doha è un’evoluzione della linea FreeGo, collezione ispirata al biomimetismo in natura, realizzata da Giangi Razeto, anima creativa della F.lli Razeto&Casareto. Non esiste un unico modello di Tribute to Doha, il livello di personalizzazione della maniglia è totale, sia in materiali sia in colori, può anche essere richiesta in oro massiccio. Ma non solo. Dblux Italia mette a disposizione del cliente un tecnico modellista e un diamanter, che disegnano e personalizzano la maniglia secondo le esigenze del committente.

Come vuole la linea FreeGo, anche questo modello è retroilluminato (sono disponibili fino a dieci colori e tre intensità). L’impugnatura, composta da una maschera supporto in titanio, viene poi rivestita a mano con la polvere di diamanti: il risultato è un complemento unico che permette un esclusivo gioco di luce e riflessi.

La diamond dust si presenta in grane molto fini, e viene prodotta da diamanti naturali e diamanti cosiddetti man-made, realizzati in laboratorio ma con caratteristiche fisiche e chimiche identiche alla pietra naturale.

«Siamo orgogliosi di questo prodotto che siamo riusciti a realizzare interamente  in Italia con il meglio della nostra manifattura« dichiara Giangi Razeto.

Impossibile fare un listino, il livello di personalizzazione è troppo ampio, Dblux  Italia avanza però una valutazione massima, 100 mila euro, da qui il 100K nick name col quale è nato il concept della maniglia gioiello Tribute to Doha.

Manuela Facino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione