Se.Na.Ge., corsi patente low-cost per sfidare la crisi

Il momento è difficile, soprattutto per la nautica, colpita anche dalla nuova tassa sulla barca ideata dal governo Monti. Se.Na.Ge., storica agenzia marittima genovese, viene incontro ai diportisti

4 febbraio 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Con più di 20 anni di storia alle spalle, Se.Na.Ge. offre servizi professionali per la nautica da diporto: l’agenzia marittima segue il diportista a 360°, occupandosi di pratiche nautiche varie, rinnovo patenti, passaggi di proprietà, perizie valutative e molto altro. Inoltre l’agenzia è incaricata RINA per Genova e Lavagna per le imbarcazioni da diporto.

 

Dal 1995 Se.Na.Ge. Ha una scuola nautica per il conseguimento delle patenti nautiche, per imbarcazioni a vela e a motore fino a 24 metri, sia entro che oltre le 12 miglia e corsi personalizzati, anche full-immersion. Una realtà importante in città, segno di un’antica tradizione marittima che vuole andare avanti, nonostante il brutto periodo congiunturale e i provvedimenti “salva-Italia ma ammazza-nautica” presi dal governo Monti.

 

«Anche noi, come tutte le aziende operanti nel comparto nautico, abbiamo assistito a un netto calo dei fatturati – spiega Carlo Tripodo, titolare di Se.Na.Ge. – in questo periodo di incertezza l’introduzione della tassa sui diritti di stazionamento non aiuta. A mio avviso sarebbe stata più equa, com’è stata in passato, una tassa sulla proprietà, e non sul transito come prevede questo nuovo decreto legge, che secondo noi provoca una fuga di imbarcazioni battenti bandiera straniera».

 

Con gravi danni economici all’indotto: «La barca non è una casa. Se vuoi accendi i motori e la porti via. Dopo la notizia della tassa, i porti della Corsica, della Francia, e persino di Malta si sono riempiti, stiamo assistendo impotenti a un vero e proprio esodo. Nessuno starà qui ad aspettare l’1 maggio (data di entrata in vigore della tassa, ndr), se ne andranno tutti se non cambia qualcosa».

 

Per contrastare il momento recessivo servono misure anticicliche: sono molte le aziende che si stanno muovendo in questa direzione. Se.Na.Ge., ad esempio, ha ideato un corso per patenti nautiche entro le 12 miglia a motore a un prezzo decisamente agevolato: 390 euro tutto compreso per facilitare la piccola nautica. «In questo modo – spiega Tripodo – diamo la possibilità a tutti di prendere la licenza di navigazione: solitamente il costo di un corso di aggira intorno a cifre comprese tra i 500 e i 700 euro. Speriamo in questo modo di aumentare il numero di diportisti e, conseguentemente, di ravvivare il mercato».

 

Eugenio Ruocco

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Patenti nautiche “facili” a Imperia, 17 indagati

  • 27 settembre 2012

Troppi patentini nautici a Imperia nel 2006. La direzione marittima di Genova, insospettita, ha condotto indagini su 150 pratiche riscontrando 16 irregolarità: le qualifiche venivano rilasciate senza che i candidati avessero effettuato i relativi corsi! Nei guai un ex sottoufficiale della Capitaneria imperiese

Eventi e fiere

S.L. Yachting, professionalità e esperienza per combattere la crisi

  • 9 maggio 2012

La nostra intervista a Alessandro Masu, amministratore unico dei Cantieri di San Lorenzo e titolare della S.L. Yachting. Si può vivere di charter, soprattutto in tempi di crisi? Masu risponde, utilizzando richiami alla saggezza ancestrale degli avi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione