Settimana Internazionale d'Altura a Alassio, tutti i risultati (e i disalberamenti)

Protagnosti "GLS Stella" e "No First No Fun". Il Feet 30 "Shock Wave" ha disalberato prima della partenza. Le foto

19 Marzo 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Si è conclusa la Settimana Internazionale d’Altura di Alassio, organizzata come sempre dal Circolo Nautico “Al Mare”:  il Comitato di Regata, presieduto da Ennio Pogliano, è riuscito a portare a termine quattro prove, nonostante venerdì la bonaccia abbia regnato sovrana: sabato e domenica, invece, è stato possibile effettuare due prove al giorno, caratterizzate da un bel vento da sud-sud-ovest tra i 10 e i 20 nodi. C’è stato pure un disalberamento in mare: poco prima della partenza della prima prova, sabato, l’equipaggio del Feet 30 Shock Wave (armatori Gianfranco Trenti e Mauro Uggé, CN Lavagna) si è visto rovinare addosso l’albero. Per fortuna nessuno si è fatto male. 

 

Chi ha vinto – Partiamo dall’ORC. In classe 1-2 trionfa il Sydney 46 GLS Stella di Stefano Fava (YC Parma), davanti al Salona 41 Vitamin-A di Andrea Lacorte (YCRM Pisa). Sul gradino più basso del podio Aurora, il Canard 41 della coppia Bonomo-Bruno, portacolori dello YC Sanremo. Nel raggruppamento ORC 3-4 ci pensa il First 35 No First No Fun di Gianluca Canale (YC Porto Maurizio) a rovinare la festa a Ciro Casanova (CN Finale) e al suo X-382 Brancaleone: i team sono arrivati a pari punti, ma i due primi consecutivi nell’ultima giornata hanno favorito la compagine imperiese. In terza posizione, il solito Midva, il proto firmato Ron Holland di Davide Besana e soci, come sempre capitanato da Mauro Pelaschier. In IRC, come al solito, cambiano le carte in tavola: nel gruppo 1-2 a vincere è Aurora, seguita da GLS Stella e X-Blues, X-46 di Roberto Iorio (LNI Milano). In classe 3-4 No First No Fun precede Brancaleone e Just A Joke, A35 di Marcello Maresca (YCI).

 

Ecco le foto del disalberamento di Shock Wave, riproducibili mediante la citazione della fonte con link attivo

[nggallery id=91]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

4 commenti

  1. nic ha detto:

    comunque sia andata NON mi sembra carino pubblicare queste foto.
    Possibile che in due giorni di regata quelle più interessanti o rilavanti siano queste?
    DIREI proprio di no ….

  2. Besana ha detto:

    Per Stefano:
    Il disalberamento di Shockwawe è dovuto a un difetto della attrezzatura, non alla sua dimensione o progettazione; a quanto mi hanno riferito si è svitato l’arridatoio dello strallo, tutto qui.

    Piccola correzione:
    Midva è un disegno di Ron Holland e non dell’amico Vallicelli.

  3. stefano ha detto:

    Che dire? Dà da pensare che un disalberamento possa avvenire con soli 20 nodi di vento! La cosa la dice lunga sull’attuale andazzo, ovvero sull’uso, da parte dei costruttori, di materiali magari mirabilmente “supertecnici” ma sottodimensionati/sottoperformanti che, per risparmiare qualche grammo (o qualche euro, a seconda dei casi) sulle attrezzature, mette a rischio l’incolumità di barche e persone. Non sarà il caso di fare una piccola pausa di riflessione?

Potrebbe interessarti anche

Nautica

Liguria Nautica in inglese. Live now!

  • 19 Giugno 2020

Online la versione internazionale di Liguria Nautica, dove tutti i giorni vengono pubblicate in inglese le principali le notizie dal mondo della nautica, con una attenzione particolare ai megayacht

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione