SFIDE: il VOR 70 Maserati in partenza per la Transpac Race

Oggi alle 13.00 (22 ore italiane) Giovanni Soldini e il team Maserati partiranno da Los Angeles per la Transpac Race

13 luglio 2013 | di Redazione Liguria Nautica

 

2.225 miglia da Los Angeles a Honolulu: ecco gli ingredienti della prossima avventura di Giovanni Soldini e del VOR 70 Maserati, che taglieranno oggi alle 13.00 locali la linea di partenza della Transpac Race.
Questa storica regata, la cui prima edizione si è svolta nel 1906, vede anno dopo anno un grande successo di pubblico e appassionati: per il 2013 sono 52 gli iscritti. Nei giorni scorsi una parte della flotta è già partita (le barche più piccole sono partite il 5 e l’11 luglio), mentre oggi sarà il turno delle barche più veloci (classi 1, 2, 3, e multiscafi) tra cui Maserati.

 

Il VOR 70 italiano è iscritto alla classe 1, insieme alle americane Bad Park (STP65), Invisible Hand (Reichel Pugh 63), Medicine Man (Andrews 63) e Wizard (+RP 74), la temibile barca australiana Ragamuffin (Elliot 100) e i messicani di Peligroso (Kernan 70).

 

 

“Noi e Maserati siamo pronti per questa nuova sfida che si preannuncia interessante perché per la prima volta gareggeremo in regata contro altri concorrenti. Alcuni di loro sono temibili, come Ragamuffin, un 100 piedi con i winch automatici che deve navigare con il motore sempre acceso. Partirà con a bordo 700 litri di gasolio, noi ne porteremo solo 30 litri. Ci sono poi altre barche tra i 65 e i 70 piedi che sono molto leggere e vanno veloci con poco vento. In generale Maserati diventa performante con venti dai 17 nodi in su. Dai 2 ai 13 nodi di vento soffriamo, dai 14 ai 16 ce la caviamo, dai 17 in su diventiamo molto forti. Per la partenza al momento sono previsti 13 nodi, speriamo ce ne sia qualcuno in più” racconta lo skipper Soldini alla vigilia della partenza, contento e impaziente di mollare gli ormeggi.

 

A bordo di Maserati insieme a Giovanni, ci saranno John Elkann, armatore della barca e grande appassionato di mare, Guido Broggi, Carlos Hernandez, Boris Herrmann, Corrado Rossignoli, Michele Sighel e Jianghe Teng detto Tiger, che si ritrovano insieme per la prima volta dopo il record NY- San Francisco e una “new entry”, il francese Gwen Riou.

 

Francesca Pradelli

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione