SFIDE – Podio per gli IMOCA 60 alla Transat Jacques Vabre

Domenica i primi tre IMOCA 60 della flotta della Transat Jacques Vabre sono arrivati a Italjii (Brasile)

25 Novembre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Vincitore della Transat Jacques Vabre 2013 in Classe IMOCA 60 è il team francese PRB di Vincent Riou e Jean Le Cam, che domenica alle 13h 41min e 47s (ora francese) ha tagliato la linea d’arrivo a Itajai, in Brasile, con una velocità media, sul loro percorso di 5771 miglia, di 14,12 nodi.

Riou e Le Cam sono “veterani” della Transat Jacques Vabre, ma salgono sul podio entrambi per la prima volta. Un bel risultato, meritato, per un team che ha avuto i suoi guai durante la regata, che li hanno costretti a un breve scalo tecnico a Madeira.

 

Nella giornata di domenica, hanno completato il podio Marc Guillemot e Pascal Bidegorry a bordo di Safran e Jérémie Beyou e Christopher Pratt a bordo di Maitre Coq. Dopo il disalberamento di giovedì della favorita Macif, portata dalla coppia d’oro François Gabart e Michel Desjoyeaux, le carte di sono rimescolate per le 4 barche leader della Classe IMOCA 60. E i giochi si sono decisi al largo di Capo Frio, dove Vincent Riou e Jean Le Cam hanno potuto scivolare per primi nella baia di Salvador De Bahia, attraversando un fronte temporalesco molto attivo e guadagnando così le circa 50 miglia decisive per la vittoria.

 

Fra i Class 40, la flotta continua a essere solidamente guidata da Sebastien Rougues e Fabien Delahaye a bordo di di GDF, che si trovano a circa 1200 miglia dall’arrivo, distanziando di più di 100 miglia i duo di Alex Pella-Pablo Santurde (Tales Santander 2014) e di Jorge Riechers e Pierre Brasseur (Mare), che navigano gomito a gomito in una lotta all’ultimo miglio. Gli italiani di Fantastica, Pietro D’Alì e Stefano Raspadori, si trovano in 13esima posizione, a circa 1700 miglia dall’arrivo, mentre navigano con un vento di 15 nodi da Est Sud Est. A poche miglia sulla dritta di Fantastica naviga Bet 1128 di Gaetano Mura in doppio con Sam Manuard, i quali ieri mattina alle 7.30 hanno attraversato l’Equatore. Scriveva ieri Gaetano da bordo: “Bolina larga/traverso procediamo a buona velocità. Ogni movimento è faticoso, la barca accelera, rallenta talvolta pesta violentemente ed è perennemente sbandata e bagnata”.

 

Francesca Pradelli

(foto Jean Marie Liot)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Vela

Alberto Bona e Magalè sono pronti a partire: prima tappa la Roma x 1

  • 3 Febbraio 2017

L’atleta dello Yacht Club Italiano, Alberto Bona, presente alla conferenza stampa di presentazione della regata, Roma x1, ha parlato di quali sono gli obiettivi che si è posto nei prossimi due anni. Nei suoi progetti ci sono la Transat Jacques Vabre 2017 e la Route de Rhum 2018.

Vela

Gaetano Mura: che paura e che botta! Ma Italia è già in rotta

Fortunatamente l'intervento di Gaetano sembra perfettamente riuscito e il bravo velista sardo è già tornato in rotta, con prua verso est. Un incidente come questo poteva avere conseguenze disastrose che potevano mettere a repentaglio la sicurezza della barca

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione