Si compra lo yacht con i soldi dello Stato, due anni e mezzo all’editore di Telenord Monti

L’editore di Telenord Massimiliano Monti è stato condannato per truffa ai danni dello Stato a due anni e mezzo: aveva ricevuto fondi pubblici per acquistare uno yacht finalizzato al noleggio e invece pare lo utilizzasse per fini personali

15 luglio 2013 | di Redazione Liguria Nautica

L’editore di Telenord, Massimiliano Monti, è stato condannato a due anni e mezzo per truffa ai danni dello Stato. Il suo collaboratore Marco Ferrando ha preso due anni. Al centro dell’inchiesta che si è conclusa con la condanna i finanziamenti ricevuti anni fa da “Sviluppo Italia” (oggi si chiama Invitalia, ed è un’agenzia pubblica il cui scopo è quello di far decollare nuove imprese) per l’acquisto di uno yacht.

 

I fondi sarebbero dovuti servire allo start-up di attività imprenditoriali (una società di noleggio e charter, la fantomatica “Luni Charter”) ma, secondo il pm Francesco Pinto e la Guardia di Finanza, Monti era riuscito a trovare l’escamotage per comprarsi la barca a carico dello Stato. Sergio Bertoni, il pensionato utilizzato come cavallo di troia per ottenere il finanziamento, è stato invece assolto.

 

L’editore aveva già ricevuto una condanna per danno erariale da parte della Corte dei Conti e aveva dovuto restituire allo Stato 77.601 euro, la cifra ottenuta a fondo perduto grazie al finanziamento sopraccitato.

 

Secondo i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria la società di Monti non avrebbe “mai svolto l’attività per la quale aveva ricevuto il contributo pubblico… e la barca era stata di fatto utilizzata per fini esclusivamente personali”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento

  1. Gaetano ha detto:

    Bisogna solo condannare DURAMENTE senza sconti.Inoltre sequestrare beni e capitale prima che vengano ripresi dagli stessi

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione