SPECIALE SALONE NAUTICO – Il tecnico Blue Project, la bretone Anne Soizic Bertin. VIDEO intervista

Una velista dall'importante curriculum internazionale, specialista di match race e non solo. Non fatevi ingannare dal sorriso e dai modi gentili, dietro si nasconde un'agonista implacabile: se la incontrerete mai tra le boe la "terribile bretone" non vi concederà un solo centimetro

6 ottobre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Al Salone Nautico di Genova era presente anche Blue Project, la società di charter dedicata al mondo delle regate che mette a disposizione degli appassionati una flotta varia di imbarcazioni, dagli X-35 ai J80 passando dal nuovissimo Xp33. Ne abbiamo approfittato per incontrare Anne Soizic Bertin, il tecnico di Blue Project che cura la logistica della flotta e la preparazione di barche ed equipaggi.

 

Una velista dall’importante curriculum internazionale, specialista di match race e non solo. Non fatevi ingannare dal sorriso e dai modi gentili, dietro si nasconde un’agonista implacabile: se la incontrerete mai tra le boe la “terribile bretone” non vi concederà un solo centimetro. Per un equipaggio avere il suo supporto può essere una marcia in più:

 

 

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Divertimento assicurato con il 2K Team Racing a Loano

  • 14 novembre 2014

Il Team Racing è una disciplina velica tra le più entusiasmanti e divertenti, ma è reputata molto complessa anche dai velisti più esperti. Questa specialità richiede un’ottima conoscenza del regolamento di regata, tattica e conduzione della barca, ma anche un perfetto affiatamento e lavoro di squadra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 commenti

  1. gaetano ha detto:

    Gentile redazione sono stato al salone nautico di Genova. Che stretta al cuore vedere il piu grande salone neutico di Europa ridotto in pochi anni, consentitemi senza offesa per le fiere il termine “a fiera di paese”. Credo sia il caso di aprire una discussione sulle responsabilità di quanto è successo. Perchè il danno enorme per la nautica Italiana, riguarda tutti noi cittadini italiani e in particolare tutti coloro che amano la nautica. Il vertice che ha guidato l’organizzazione del salone in questi ultimi anni riducendolo in queste condizioni dovrebbe avere l’umiltà di dare almeno le dimissioni subito. E il nuovo vertice rimboccarsi le maniche e con un lavoro che purtroppo durerà anni cercare di risalire la china. Infine consentitemi il salone di genova non ha risposto a Cannes. Anzi Cannes che visito a anni alterni è partito da fiera e stà assumendo i contorni di salone nautico vero e proprio. Credo che sia una questione di capacità degli uomini al comando.

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione