SPECIALE TECNICA – Girante bruciata? Sostituiscila con la pompa di sentina

Se il vostro motore brucia la girante e manca quella di riserva la soluzione c'è: collegate il circuito di raffreddamento a una pompa di bordo

27 agosto 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Cosa fare se vi trovate in mare aperto e il vostro motore brucia anche la girante di riserva e siete costretti a spegnere il motore per non danneggiarlo? Sostituitelo con la pompa di sentina o l’autoclave e arriverete al prossimo porto senza preoccupazione. La soluzione che vi descriveremo di seguito va eseguita con la massima perizia e con la presenza a bordo di una persona in grado di lavorare con i collegamenti elettrici e con le parti del motore.

 

Detto ciò, risolvere questo problema è possibile. Occorre prima di tutto ridurre al minimo il consumo di energia nelle ore in cui non si ha a disposizione il motore per preservare le batterie: spegnere quindi frigo, luci di bordo e tutto ciò che può sembrare superfluo come consumo. Fatto questo si lavora alla soluzione. La girante è sostituibile con una delle pompe di bordo, l’autoclave  o quella di sentina. Sarà necessario prolungare il collegamento elettrico della pompa fino ai tubi di raffreddamento del motore; a questo punto ricordatevi di chiudere la presa a mare del motore, e poi collegate il tubo di ingresso dell’acqua e quello di ingresso al motore alla pompa. Attenzione: l’innesto della pompa ovviamente non sarà adatto ai tubi del motore e occorre la massima perizia per eseguire un collegamento sicuro, in grado di durare a lungo e che eviti anche il minimo ingresso di acqua.

 

Le soluzioni a bordo esistono sempre, ma la prossima volta portate per sicurezza 4 o 5 giranti.

 

Mauro Giuffrè

 

(foto di Liguria Nautica riproducibile previa citazione della fonte con link attivo)

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione