TAG Heuer VelaFestival, il paradiso degli accessori nautici

Si annuncia una bella fiera quella organizzata dal Giornale della Vela in collaborazione con TAG Heuer. Ieri vi abbiamo parlato delle barche presenti, oggi tocca agli accessoristi

14 Marzo 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Il TAG Heuer VelaFestival vuole essere la Disneyland del velista. Una volta entrati nella cittadella della vela non solo avrete alla vostra destra le barche da vedere dal vivo ma, disposti su tutto il Molo Mediceo, troverete anche gli stand di rivenditori e grandi marchi di accessori per migliorare e rendere più belle le vostre imbarcazioni.

 

Insomma una bella passeggiata, ma sarà lunga perchè non potrete fare a meno di fermarvi da Zaoli Sails, storica veleria di Sanremo; da Gottifredi e Maffioli, produttori di cime e cordami, addirittura per i multiscafi di Coppa America; da Ubi Maior Italia, che in pochi anni hanno attrezzato tante barche vincenti e sfornato prodotti per il rigging di grande qualità, tra cui anche il frullone con il sistema “ratchet”. A proposito di rigging, tra sartie, frulloni, bozzelli e winch al VelaFestival non poteva mancare anche G&G Rigging, che vende e arma alberi Sparcraft da oltre 10 anni. Da loro troverete anche Goiot, Reckmann, Holmatro e HandyDuck. In banchina troverete probabilmente anche un vulcanico Paolo Semeraro che con le sue vele Banks Sails domina su molti campi da regata (sarà lui, venerdi 22 marzo nello spazio conferenze a spiegare come viene realizzata una vela e come ottimizzare le vele per la propria barca).

 

Ma torniamo agli altri accessori presenti al VelaFestival. Se avete bisogno di avvolgere genoa o gennaker presso lo stand Settemari Yachts trovate la francese Facnor, specializzata proprio nella realizzazione di questi sistemi. Ma per una navigazione sicura ci vuole anche qualche strumento per sapere dove andare: passate quindi da Garmin, dove troverete anche i nuovi strumenti della Nexus.

 

Insomma se dovete attrezzare una barca o solamente migliorarla al VelaFestival trovate il meglio sul mercato. Harken è a vostra disposizione per capire quali sono i winch migliori, quali bozzelli montare ecc. Di fronte a lui ci sarà un’ altra icona della vela italiana, la Veleria Zadro che dal 1917 disegna e produce vele di ogni genere dalle barche d’epoca alle barche da crociera.  Se siete interessati ai motori del vostro tender, Yamaha vi presenta i modelli più leggeri e potenti sul mercato da abbinare direttamente al battello. Sempre da Yamaha trovate anche i prodotti distribuiti da Navico (B&G, Lowrance, Simrad).

 

Per la pulizia e per la cura della barca dovete andare a trovare Cecchi Gustavo, una vera istituzione nel mondo dei prodotti per avere una barca sempre in ordine. Se invece vi serve l’elica trovate i modelli della Ewol, sofisticati, affidabili e dalle alte prestazioni. E se la barca la dovete rimettere in ordine vi aspetta lo specialista per eccellenza, il cantiere Mostes di Genova, leader del settore.

 

Tra gli stand a terra, però ci sono importanti operatori della nautica che offrono dei servizi utili a chiunque va per mare o desidera farlo. Volete diventare armatore ma non ve la sentite di affrontare la spesa della barca? Chiedete a Enrico Podestà di MedBoatSharing come fare per diventare armatore in società! Se invece il vostro problema è la gestione di una barca, i professionisti di TCT Group sono le persone a cui rivolgersi. Insomma sui pontili trovate la barca, in banchina gli accessori e le vele, manca solo una cosa… come pagarla. Tornate allo stand di Settemari, che per la nautica è anche il riferimento di CGI Finance con esclusive soluzioni di finanziamento per privati e professionisti, e Pantaenius è il primo agente assicurativo europeo specializzato negli yacht. Nell’ipotetica situazione: arrivo al VelaFestival senza niente ed esco con la barca pagata, assicurata e attrezzata manca solo da risolvere un problema, dove metterla. Se non avete ancora il posto barca, al Marina Cala de Medici o al Boccadarno-Porto di Pisa scoprirete i vantaggi di ormeggiare la barca in un posto da favola. Ora che avete anche il posto barca pensate a divertirvi presso lo stand della 151 miglia – Trofeo Celadrin, o Sabato alle 12 presso lo spazio eventi, su come partecipare alla regata d’altura che è già una classica del mediterraneo. Dopo un cacciucco proseguite nella scoperta dei grandi marchi presenti al VelaFestival. Non poteva mancare Elvström Sails, probabilmente la veleria con la più grande diffusione sulle barche da crociera.

 

Ma la curiosità non si deve fermare solo a quello che si trova fuori una barca: caricabatterie, inverter, sistemi di domotica ecc. Se volete una consulenza per l’impianto elettrico di bordo avrete le risposte ai vostri dubbi, i sistemi di Mastervolt rivenduti e installati da Fabio Pastacaldi Impianti, e di Nautilus Eolico, il generatore eolico piccolo potente e compatto. Oppure da SAIM Marine troverete i marchi top per l’impiantistica come i generatori della Kholer o i bow thruster della Side Power. Tra gli accessori nautici troverete delle belle novità da AdriaShip con le passerelle esclusive di Carbonautica e gli accessori come le ruote timone leggere e belle da vedere. Ora parliamo di cosa troverete ai nostri stand del Giornale della Vela, oltre ai volumi i libri e gli imperdibili DVD, avrete l’occasione di toccare con mano anche le famose pellicole per il rivestimento della barca della Wrapping Zone Marine che sostituiscono la verniciatura. Altrimenti potete scegliere il vostro accessorio tra oltre i sei mila presenti sul sito nauticplace.com .

 

Se cercate una bici da barca, quella che fa per voi la trovate da Urban Bike/Sthub o da Magic Retrò. Ma non potevano mancare i pannelli solari, da Assea Boat, Solbian e Area Solare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione