Tradizione e innovazione a bordo della Paraggina 10 del cantiere Giorgio Mussini

L’eleganza senza tempo unita all’innovazione tecnica distingue la Paraggina 10 (e la Corvetta 24) esposta al Salone di Genova dallo storico cantiere di Portofino

30 Settembre 2021 | di Marcella Ottolenghi

“Gente concreta con un talento per la bellezza”. Così si legge nella brochure dedicata alla Paraggina 10, ammiraglia dei Cantieri Giorgio Mussini. E l’affermazione viene pienamente confermata dalle caratteristiche di questa imbarcazione, portata in acqua al recente Salone di Genova e protagonista del video di Liguria Nautica realizzato da Claudio Colombo e Giuseppe Orrù. Esteticamente curata, anche solo per la presenza diffusa del legno di teak e mogano, riassume il saper fare ultrasettantennale del marchio di Portofino, senza tralasciare tecnica e funzionalità.

Paraggina 10, l’ammiraglia senza tempo

Corvetta 24 Giorgio Mussini legnoNata su progetto dell’architetto Edoardo Miola, in collaborazione con Gaetano Mussini, la Paraggina 10 è pensata per affrontare distanze di medio-lungo raggio, come la traversata dalla Liguria alla Corsica o alla Sardegna, offrendo comfort e vivibilità a bordo anche per più giorni. Paraggina 10 Giorgio Mussini tendalino

Particolarmente soddisfatta dell’accoglienza a Genova, merito anche, come spiega Emanuela Bertullo, project manager e public relations del cantiere, “della buona posizione in acqua, tra le prime imbarcazioni visibili entrando al Salone”, la famiglia Mussini continua a puntare sul fascino dell’artigianalità e della tradizione, senza tralasciare l’innovazione. Nel segno della personalizzazione estrema. “Classica o meno – sottolinea Emanuela Bertullo – ogni Paraggina 10 è unica. Il layout degli spazi e delle superfici è infatti personalizzabile in base alle esigenze o al gusto dell’armatore”.

Scafo e coperta sono di vetroresina stratificata a mano, con gabbia strutturale di rinforzo e paratia prodiera di collisione per aggiungere la resistenza alla leggerezza, mentre il legno è il vero protagonista delle finiture e degli arredi. Corvetta 24 MussiniL’eleganza del disegno include l’ottimizzazione della navigazione, anche con le onde. “L’assetto di navigazione semi-planante – racconta Emanuela Bertullo – è ottimizzato da due flaps poppieri, mentre un’elica di prua, unita alla doppia motorizzazione, semplifica le manovre di chi è al comando”.

Corvetta 24, il day cruiser iconico

Al Salone di Genova è stata esposta in acqua anche la Corvetta 24, ormai diventata una icona nel paesaggio di Portofino. Disegnata sulla linea della lancia inglese, vero e proprio elemento distintivo del cantiere grazie all’ingegno progettuale del fondatore Giorgio, “è anch’essa estremamente personalizzabile nelle finiture e negli accostamenti cromatici – ricorda Bertullo – pur avendo un layout ben definito”.

Un day cruiser semiplanante classico ed elegante, meno impegnativo nella manutenzione grazie allo scafo di vetroresina ma rifinito artigianalmente con essenze lignee pregiate, veloce e stabile anche con un mare impegnativo. Un mix tra tradizione e innovazione che si può leggere anche nella dotazione tecnica di bordo: gps, elica di manovra a prua, comandi dei flap di poppa, del verricello elettrico, conta-catena accostati a strumenti analogici dalla linea più classica, per controllare il funzionamento del motore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione