Transat 650: c'est reparti!

14 Ottobre 2011 | di Redazione Liguria Nautica

I 77 navigatori solitari della Transat 650, dopo una settimana buona di scalo a Madeira, hanno ripreso il largo ieri per la seconda tappa che li porterà, dopo una galoppata di più di 3000 miglia, in Brasile.

Alla partenza, il ligure Andrea Caracci ha passato la boa di disimpegno a due miglia dalla capitale Funchal, in terza posizione fra i Proto, mentre un altro italiano, il giovane Giacomo Sabbatini, è stato il primo fra i Serie.

Il meteo, rispetto, alla prima tappa caratterizzata da venti prevalentemente deboli per tutta la tratta daLa Rochelle, sembra un po più “agguerrito” : vento di Nord/Nord Est, forza 3-4 su un mare poco agitato.

La prima notte in mare ha visto le prime strategie mettersi in atto: gli scarti laterali, fra chi sceglie una rotta più diretta e chi punta più a Est, sono importanti. La prima isola delle Canarie in vista è Las Palmas, a circa100 migliae si contano circa60 migliafra il concorrente Serie più ad Ovest e quello più ad Est, mentre lo scarto fra i Proto è di una 50ina di miglia.

L’unica donna italiana in gara, la ligure Susy Beyer, si trova per ora in 25esima posizione, e sta seguendo la rotta teorica diretta. Susy, prima donna ad arrivare a Madeira in occasione della prima tappa, siamo sicuri darà molto filo da torcere a tanti velisti francesi!

Gli altri italiani in gara sono fra i Serie Giacomo Sabbatini, che ha scelto una rotta leggermente a Est e che si trova attualmente in 5 posizione, tallonato da vicino da Simone Gesi, mentre Sergio Frattaruolo ha scelto una rotta decisamente originale, non seguendo il gruppo, ma puntando decisamente a Est, verso le Canarie. Speriamo che la sua audacia venga premiata!

Fra i Proto, Andrea Caracci è attualmente nel gruppo di testa, in 11esima posizione, a Est della rotta diretta teorica, mentre Maurizio Gallo e Tiziano Rossetti si trovano  rispettivamente in 30esima e 31esima posizione.

Questa seconda tappa, che vedrà i 77 navigatori solitari affrontare l’Oceano Atlantico, sarà molto emozionante, sia da un punto di vista velico che emotivo: Liguria Nautica vi farà vivere il sogno Transat con aggiornamenti puntuali.

 

 

Francesca Pradelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

SFIDE – Immenso Pedote chiude secondo la Transat 650 FOTO

  • 2 Dicembre 2013

Un grazie immenso da parte di tutti gli appassionati per Giancarlo Pedote: la rottura del bompresso gli ha negato il successo ma il risultato è comunque enorme, al francese Benoit Marie la vittoria in Guadalupa

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione