Triathlon Fishing Cup: sarà il futuro della pesca? L’intervista a Maximiliano Ricci

Maximiliano Ricci, direttore sportivo dei Top Anglers parla a Liguria Nautica della Triathlon Fishing Cup, novità assoluta per la pesca in Italia

11 aprile 2017 | di Gregorio Ferrari
Maximiliano Ricci, a destra, in barca con altri membri della A.S.D. Top Anglers, società organizzatrice della Triathlon Fishing Cup
Maximiliano Ricci, a destra, in barca con altri membri della A.S.D. Top Anglers, società organizzatrice della Triathlon Fishing Cup

Maximiliano Ricci, direttore sportivo dei Top Anglers parla a Liguria Nautica della Triathlon Fishing Cup, raduno che si svolgerà in concomitanza con la Fiera della Pesca DEP in programma al Marina Genova dal 29 al 30 aprile. Il format, già molto affermato negli Stati Uniti, sarà una novità assoluta in Italia e potrebbe rappresentare il futuro della pesca.

LN-Cos’è la Triathlon Fishing Cup?

M.R.-La Triathlon Fishing Cup è un raduno di pesca in programma per gli ultimi giorni di aprile, che si svolgerà a Genova, con modalità che in Italia nessuno aveva mai sperimentato. L’idea è nata dall’esigenza di proporre qualcosa di innovativo, che rompesse con la routine delle Tuna Cup. La Triatlhon Fishing Cup non prevede infatti una singola disciplina, cioè il drifting, come nella Tuna Cup, bensì 3 diverse: il drifting, la traina d’altura e lo spinning d’altura.

LN-Come si svolge questo raduno?

M.R.-Il bello è che non sono solo le discipline a diversificarsi, ma anche l’organizzazione generale. I partecipanti scelgono quando partire, recandosi allo stand apposito del DEP al Marina Genova, dove prendono il testimone e fanno partire il tempo. Da quel momento hanno a disposizione 24h e possono cimentarsi nelle discipline che preferiscono. Questo significa che sarà molto importante pensare bene la propria strategia, prestando attenzione alla stagione, alle condizioni e a molti altri fattori.

LN-Ed il punteggio come viene calcolato?

M.R.-A differenza della Tuna Cup sarà possibile insidiare una grande varietà di pesci. Ognuno di essi ha un punteggio ed un coefficiente diverso, partendo dal tonno che mantiene quello più alto. Si possono insidiare poi pesci spada, aguglie imperiali, tonni alalonga, lampughe. Ogni tipologia avrà un punteggio da calcolare in base al coefficiente. Per ottenere i punti il pesce dovrà essere rilasciato secondo la pratica del Catch and Release. Ogni cattura deve essere corredata di prova video, realizzata quando il pesce è sottobordo mediante un’asta di 3 colori, a seconda del punteggio che verrà poi assegnato al pesce.

LN-Prima parlavi del fatto in Italia è la prima volta che viene utilizzato questo format

M.R.-E’ vero siamo stati noi della A.S.D. Top Anglers a volerlo introdurre attraverso questo raduno. Abbiamo messo in conto un’iniziale diffidenza da parte dei pescatori, perché appunto si tratta di una novità e nessuno è abituato alle tre diverse discipline. Negli Stati Uniti è invece già largamente diffuso e siamo sicuri che anche per noi rappresenterà il futuro. In ogni caso quale che sia il format il nostro principale obiettivo è di realizzare dei raduni svolti all’insegna della sportività e del divertimento.

LN-Potrebbe diventare un evento con un forte richiamo a livello internazionale?

M.R.-Sicuramente il raduno ha un potenziale immenso. Già a quest’edizione parteciperanno equipaggi da tutto il Mediterraneo e non solo. Saranno presenti pescatori dalla Turchia, dalla Spagna, dalla Francia solo per citarne alcuni. L’interesse è molto alto anche da parte dei media di settore come Sky Pesca ed anche diverse riviste.

LN-Anche lo specchio d’acqua è davvero considerevole

M.R.-Oltre alla modalità delle 24h, innovativa rispetto alle solite 8h, sarà possibile pescare in uno specchio d’acqua veramente grande, ovvero l’intera provincia di Genova, da Cogoleto (limite ovest n.d.r.) a Moneglia (limite est n.d.r.).

LN-Sarà possibile vedere i video delle catture?

M.R.-La gara si svolge il 29 ed il 30 in concomitanza con il DEP, all’interno del quale saranno collocati, nell’area didattica alcuni maxi schermi attraverso i quali sarà possibile osservare i video delle catture di tutti gli equipaggi. Il Briefing pre gara si svolgerà venerdì, mentre la premiazione avverrà la domenica sera verso le ore 18:00 sempre nell’area didattica del DEP, al Marina Sestri.

Per iscriverti alla gara clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione