Uccide dirigente di Google a bordo del suo yacht: arrestata giovane escort

Gli ha iniettato una dose di eroina, poi l’ha lasciato cadavere nella sua lussuosa cabina ed è scappata, la colpevole sarebbe una giovane escort di Atlanta

11 Luglio 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Due occhi verde smeraldo, 26 anni e, forse, l’anima del killer: si chiama Alix Tichelman, americana di Atlanta, la donna accusata di aver ucciso, lo scorso novembre, Forrest Hayes, dirigente di Google.
Lei, di professione escort d’alto bordo, si trovava a bordo di Escape, yacht di 50 piedi appartenente ad Hayes, ormeggiato al Santa Cruz Harbour.

 

Al termine di un rapporto sessuale, la donna, pare sotto effetto di droghe, avrebbe iniettato alla vittima una dose di eroina, dimostratasi fatale.

 

La polizia di Santa Cruz sta indagando sull’omicidio da diversi mesi perché solo di recente, la lussuosa imbarcazione, ha rivelato la presenza di telecamere di sorveglianza.
La giovane prostituta era conosciuta tra l’alta dirigenza, conta infatti una lista di oltre 200 clienti delle Silicon Valley. Secondo le riprese, Tichelman, dopo aver ucciso l’uomo, lo avrebbe calpestato per poi scappare senza chiamare aiuto.

 

Gli agenti, per incastrate la donna, si sono finti clienti, le hanno dato appuntamento in Hotel e l’hanno così incastrata e portata alla centrale. Hayes lascia una moglie, Denise, con cui era sposato da 17 anni e cinque figli. Restano ancora tanti interrogativi, primo tra tutti il movente.

 

Manuela Facino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione