UCINA: “Salta il Salone di Venezia, troppe le criticità di Expo Venice”

Un clamoroso stop sul Salone di Venezia da parte di UCINA, a poche ore di distanza dall'annuncio della cancellazione di Euroflora da Fiera di Genova, mentre dell'evento annunciato da Nautica Italiana al momento non c'è traccia

17 marzo 2016 | di Redazione Liguria Nautica

Qualcosa avevamo sospetatto, perché sembrava troppo strano che a circa un mese dall’evento espositivo in calendario a Venezia, la comunicazione era rimasta non molto attiva. E infatti qualcosa covava sotto questo silenzio, a conferma di ciò è arrivato il Comunicato Ufficiale di UCINA Confindustria Nautica.  Il Salone di Venezia non si farà, almeno per ora, in futuro magari, ma per ora certamente no.

Avevamo accolto con prudenza gli annunci di UCINA all’ultimo Salone Nautico, accendendo il campanello d’allarme sul “rischio annunci”, ma eravamo fermamente e assolutamente convinti che un nuovo Salone se ben organizzato sarebbe stato una risorsa per tutto il comparto.

A lasciarci un po’ perplessi adesso è il panorama generale. Non solo il colpo di scena di UCINA, ma anche Nautica Italiana che da mesi parla di un evento espositivo ma non si sa dove, come, quando e perché e ad oggi quest’ultima associazione di categoria continua a non avere neanche una pagina web. Ciliegina sulla torta, Fiera di Genova, che attraversa il momento più buio della sua storia, ha annunciato la cancellazione di Euroflora, uno degli eventi espositivi in programma in Fiera per il 2016. No, così proprio non va.

Il comunicato di UCINA

Avevamo raccolto con profondo entusiasmo la sfida di organizzare un grandissimo evento dedicato alla nautica nella città più affascinante del mondointerviene la Presidente di UCINA Confindustria Nautica Carla Demariacondividendo l’obiettivo della Città di Venezia di coniugare l’eccellenza della nostra industria ad una location straordinaria.

La situazione di criticità della società ExpoVenice ha reso, di fatto, impossibile gestire le tempistiche e gli standard che questa manifestazione deve garantire; ancor più laddove le recenti passate organizzazioni del Salone di Venezia hanno lasciato uno strascico negativo negli operatori del settore.

UCINA Confindustria Nautica ha il dovere di tutelare gli investimenti dei propri associati e per questa ragione – conclude la Presidente Carla Demaria – si è resa necessaria la decisione di spostare l’edizione 2016 lavorando con orizzonti temporali più lunghi e maggiori certezze operative.

Voglio rinnovare i ringraziamenti alla Città di Venezia e al Sindaco Luigi Brugnaro per la grande disponibilità e capacità di mettere a sistema le risorse del territorio a favore dell’Associazione e dei suoi Associati e voglio confermare la disponibilità, a condizione che la risoluzione positiva delle criticità di ExpoVenice si ripristini in tempi brevi, a portare le nostre competenze e know how per l’organizzazione di un evento di alto profilo quale quello che ci eravamo prefissati. Abbiamo sentito forte questo sostegno e per questa ragione stiamo lavorando per fare a Venezia un appuntamento associativo già nei prossimi mesi del 2016”.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione