Ufficiale, Gavio acquisisce Baglietto

Ieri, con il deposito di 18,5 milioni di euro, il gruppo Gavio ha preso possesso del cantiere Baglietto della Spezia

14 Febbraio 2012 | di Redazione Liguria Nautica

Beniamino Gavio prende ufficialmente possesso dello stabilimento Baglietto della Spezia. Ieri l’imprenditore alessandrino e il liquidatore della società, Federico Galantini, hanno sottoscritto alla presenza del notaio Fiammetta Chiarandini il rogito che ha sancito i passaggio del cantiere spezzino e dello storico marchio del gabbiano alla Baglietto Spa, acquisita dal gruppo Gavio.

 

Contestualmente, sono stti depositati 18 milioni e mezzo di euro: ultimo passo sarà la firma delle concessioni demaniali in Autorità portuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. giulio calza ha detto:

    Tutte le grandi aziende del secolo scorso si sono formate ed imposte per la capacità del singolo,fondatore o ideatore che fosse che, partendo dal basso , come per costruire una casa, mattone su mattone, ha realizzato l’azienda. Oggi si assiste continuamente a queste acquisizioni
    di finanzieri che tentano o realizzano scalate e, non importa di cosa ma, è importante acquisire.
    Probabilmente se il denaro che impiegano l’avessero “sudato”, valuterebbero bene ed a lungo
    come impiegarlo ed oltretutto in un settore del tutto estraneo alla loro principale e storica attività.
    Mi risulta che il fondatore del gruppo Gavio fosse un estrattore di sabbia dal letto dei fiumi!

  2. gaetano ha detto:

    Ho sempre avuto dubbi su questi imprenditori che acquisiscono cantieri ed imprese in crisi.Bisognerebbe seguire il dopo acquisizione .Vedi Di Risio con Fiat etc.

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Baglietto-Azimut: c'è la trattativa per fare una nuova UCINA?

  • 18 Settembre 2014

Sarebbe in corso una trattativa tra Beniamino Gavio, Baglietto, e Paolo Vitelli, gruppo Azimut/Benetti, per la formazione di un nuovo organismo di categoria che guardi anche a importanti partner europei. Un accordo che rischia di collocare Genova in un ruolo definitivamente subalterno nel panorama della grande nautica

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione