Una giornata di navigazione a 6 euro? Con la barca elettrica di Repower è possibile

È partito il tour di presentazione della barca full-electric di Repower. Diverse le tappe lungo i laghi e i mari italiani: da Sestri Levante al lago di Garda, passando per il Lago di Varese e gran finale a Trieste

16 maggio 2019 | di Giuseppe Orrù
La versione cabinata di Repower-e
La versione cabinata di Repower-e

C’è un solo modo per capire cosa significhi navigare “elettrico”: provarlo. Zero emissioni, zero rumore, zero vibrazioni. In altre parole, mettere un piede a bordo del futuro. Per questo nasce il primo tour di presentazione di Repower-e, che, dopo il grande successo al suo lancio durante l’ultimo Salone Nautico di Genova, tocca le coste d’acqua dolce e salata d’Italia per farsi scoprire, provare e toccare con mano.

Il primo appuntamento è al Riviera Film Festival di Sestri Levante, il festival internazionale del cinema indipendente che celebra i filmmaker under 35. All’interno del programma della manifestazione, è stata infatti dedicata una giornata al tema della sostenibilità, durante la quale Repower ha presentato la propria visione sulla mobilità elettrica a 360°. Poi le prove in mare di Repower-e, che hanno permesso al pubblico di godere di un’esperienza unica, nello scenario del promontorio di Sestri e delle affascinanti baie del Silenzio e delle Favole.

LA BARCA

Repower-e è un’imbarcazione “full electric” da 10,5 metri di lunghezza per 3 di larghezza. Due le versioni: Open e Cabinata. La prima è completamente scoperta, in grado di trasportare sino a 30 persone, la seconda (protagonista del tour) ha la parte centrale coperta ed è certificata per il trasporto sino a 21 persone.

È un’imbarcazione che nasce prima di tutto come mezzo da lavoro e, non a caso, la sua prima applicazione in versione Open è per servizi taxi sul Lago di Garda, ma può trovare utilizzo anche nel mondo del diporto, per una navigazione in grado di dare nuove emozioni.

Repower-e nella versione Business e Luxury prevede due motori elettrici da 20 kW ciascuno e può contare su un pacco batterie da 40 kWh (estendibile a richiesta). Alla velocità di esercizio di 5/6 nodi l’autonomia è di più di 10 ore.

È omologata per navigare in condizioni di mare con onda fino a 2 metri. Può inoltre navigare nelle zone di navigazione protette, interdette ai motori endotermici. Una giornata di navigazione con Repower-e costa solo 6 euro, ovvero il costo indicativo per la ricarica di un pacco batterie standard da 40 kWh.

La visione Repower non riguarda solo il mezzo di trasporto, la barca, ma anche l’ecosistema dentro cui è inserita, a cominciare dall’infrastruttura. Palina, strumento di ricarica intelligente e di design, provvederà alla ricarica delle batterie di Repower-e. Coerentemente con la missione di Repower, alla sua volontà di creare un sistema unico e integrato per la mobilità elettrica tout court, i punti di ricarica servono non solo per fornire “elettroni” a chi naviga, ma anche ad automobili, scooter e bici elettriche.

ACQUISTO O LOCAZIONE? UNA SOLUZIONE PER TUTTE LE ESIGENZE

L’unicità dei servizi Repower permette di scegliere tra un ampio ventaglio di possibili formule contrattuali: acquisto dell’imbarcazione e del pacco batterie, acquisto dell’imbarcazione e locazione del pacco batterie, locazione dell’imbarcazione (per un periodo massimo di 48 mesi, per poi restituirla o valutare un eventuale riscatto) e noleggio dell’imbarcazione con pilota (in questo caso il cliente riceverà una Repower-e comprensiva di pilota, per brevi periodi o eventi).

Repower-e è disponibile in due differenti modelli, Open e Cabinata, ciascuno dei quali prevede tre allestimenti che si differenziano per tecnologia di costruzione (laminazione tradizionale o infusione sottovuoto), dimensione del pacco batterie (da 20 a 100 kWh) e tipologia di optional richiesti. La ricarica dei pacchi batterie può avvenire allacciandosi alle tradizionali prese “blu” e “rosse” presenti in tutti i porti, oltre che ai punti di ricarica Palina e Bitta di Repower.

Dopo Sestri Levante, la presentazione di Repower-e approderà sul Lago di Varese dal 3 al 9 giugno in occasione dei Campionati Italiani Assoluti di Canottaggio, per poi approdare sul Lago di Garda, dove farà diverse tappe facendo base a Sirmione nei mesi di luglio e agosto e ad ottobre a Trieste.

 

Giuseppe Orrù

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti

  1. Andrea ha detto:

    REBOAT (Repower e) Touring and Commuter boats are a project of h3o Yacht Design Studio Milano

  2. Andrea ha detto:

    The project won the Honorable mention at the ADI Compasso d’Oro Award 2018 in the category of sustainable mobility. That is the oldest and most influential design award that recognize the value and the quality of Italian design products.

  3. Andrea ha detto:

    Non è indicato il nome del progettista Sireg h3o naval architect di Milano. Arch. Andrea Colli

  4. Gianluca Lavizzari ha detto:

    Articolo incompleto. La barca è anche molto bella ma non è indicato il progettista. Potete colmare la lacuna?

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione