Varazze, prende fuoco una barca a vela di 42 piedi FOTO ESCLUSIVE

Al Marina di Varazze nella serata di giovedì un Hallberg Rassy 42 ha preso improvvisamente fuoco: tempestivo l’intervento degli ormeggiatori e dei Vigili del fuoco, grazie alla segnalazione dei ragazzi di Vento in Poppa Nessun ferito, ingenti danni all’imbarcazione

19 Luglio 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Ieri sera al Marina di Varazze un’imbarcazione a vela, “Adsum”, un Hallberg Rassy 42, ha preso fuoco. L’allarme è stato dato dai ragazzi della società di charter Vento in Poppa, che stavano compiendo il giro di guardianaggio di routine della propria flotta: una volta visto del fumo fuoriuscire dall’imbarcazione, appartenente a un armatore straniero, hanno allertato gli ormeggiatori del Marina il cui intervento è stato rapido, sia in banchina che con l’ausilio di un gommone.

 

In seguito alla chiamata sono intervenuti i Vigili del fuoco di Varazze che, salendo a bordo, hanno domato le fiamme non senza difficoltà e dopo svariati tentativi di entrare sottocoperta. Da una prima ipotesi le fiamme potrebbero state causate da un corto circuito a bordo causato dall’improvviso temporale arrivato a metà giornata. Probabilmente sono molto ingenti i danni all’imbarcazione, ma non ci sono feriti.

 

Ecco alcune foto concesse in esclusiva a Liguria Nautica: seguirà video. [nggallery id=288] Foto esclusive di Liguria Nautica riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

3 commenti

  1. umberto verna ha detto:

    Sono il direttore del Centro Studi per la sicurezza in mare “i ragazzi del Parsifal” che da 20 anni segue i casi reali nel diporto e da due anni segnaliamo l’aumento degli incendi in porto.
    le cause più frequenti risultano nel mal costume di lasciare la 220V attaccata in banchina anche quando non si è a bordo.
    potete farci avere maggiori info su questo caso o un contatto diretto per la solita nostra intervista post incidentale secondo gli standard del Centro Studi?
    grazie
    PS A parte i comportamenti marinareschi, non esito a segnalare l’innovativo prodotto italiano Firet e più in generale la diffusione della cultura sugli impianti fissi anche su barche medio piccole

  2. cristoforo colombo ha detto:

    succede sempre agli altri………per fortuna.

  3. Filippo ha detto:

    Succede sempre agli altri…!

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione