Venus, uno sguardo da vicino al megayacht di Steve Jobs VIDEO

Una volta dissequestrato dopo che Philippe Starck, designer del “Venus”, e la famiglia di Jobs ha trovato un accordo economico, il megayacht voluto dal fu magnate di Apple si mostra agli occhi delle telecamere

3 Gennaio 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Dopo il decadimento del sequestro scaturito dalla querelle economica tra Philippe Starck, designer del “Venus”, il megayacht di 78 metri ipertecnologico voluto da Steve Jobs, e i familiari del defunto patron di Apple (a questo link tutti i particolari della controversia), la superbarca è libera di partire alla volta degli Stati Uniti, dove potranno beneficiarne la moglie di Jobs, Laureene, e i figli Reed, Erin e Eve.

 

Minimalismo all’ennesima potenza è la parola d’ordine a cui Starck (che si sarebbe recato a casa di Steve Jobs, raccontano i ben informati, almeno una volta al mese nel corso degli ultimi 7 anni) non ha potuto sottrarsi. D’altronde uno dei suoi progetti più recenti è il 119 metri “A”, realizzato per il magnate russo Andrey Melnichenko, anch’esso improntato a un design minimal.

 

Venus è caratterizzato da linee dello scafo filanti e della sovrastruttura in alluminio leggero: gli interni sono quasi completamente in un vetro molto resistente, con funzione strutturale (Il soggiorno, sempre per volontà di Jobs, è caratterizzato da pareti in vetro lunghe 40 metri e alte 10). Rispetto agli altri yacht di simili dimensioni, il suo peso è di gran lunga inferiore.

 

Ecco un bel video che ritrae da vicino il “Venus”, fresco di dissequestro, alla fonda in una zona isolata del porto di Amsterdam.

 

GUARDA IL VIDEO DEL “MELAYACHT”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. daniele ha detto:

    Esteticamente è orribile, spero che gli interni siano diversi

Potrebbe interessarti anche

Mercato nautica

Il flop dei porticcioli liguri: è fuga verso la Francia

  • 14 Agosto 2013

Nel pieno della stagione estiva i porti turistici della Liguria sono semi vuoti, a parte le sagome dei grandi yacht; ancora non si registra l’inversione di tendenza rispetto all’annus horribilis 2012 e i piccoli diportisti fanno rotta verso la Francia

Mercato nautica

Dissequestrato il “Venus”, la superbarca voluta da Steve Jobs

  • 26 Dicembre 2012

Dopo la querelle tra i familiari del patron di Apple e il guru del design Philippe Starck, il megayacht “Venus” è stato dissequestrato (dietro versamento di una cauzione) e lunedì partirà, dall’Olanda, dove è stato varato, alla volta degli Stati Uniti

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione