Waterfront, Salone Nautico e Nuova Darsena: nostra intervista all'Ing. Brigante di Fiera di Genova

Abbiamo intervistato l'Ingegnere Brigante per approfondire alcune tematiche legate al quartiere fieristico genovese: tanti i temi caldi, a cominciare dal Salone Nautico e il suo futuro, per proseguire con il progetto waterfront di Renzo Piano

27 Ottobre 2014 | di Redazione Liguria Nautica

Abbiamo sentito l’Ingegnere Corrado Brigante, responsabile servizio tecnico e logistica di Fiera di Genova, per approfondire alcune tematiche legate al quartiere fieristico genovese e per capire meglio quali saranno gli sviluppi nei prossimi mesi. Tanti i temi caldi, a cominciare dal Salone Nautico e il suo futuro, per proseguire con il progetto waterfront di Renzo Piano.

LN: Il waterfront è un progetto ambizioso che riguarderà la Fiera da vicino, che idea vi siete fatti su questo processo di riqualificazione?

B: Indubbiamente è un progetto affascinante, pensiamo sia una grande idea e la Fiera è parte importante del progetto. Detto ciò occorre anche stare con i piedi per terra. Sul waterfront servono tempi certi, è impensabile bloccare il quartiere fiera per anni per eseguire i lavori. Non siamo disposti a rinunciare al Salone e alle altre iniziative della Fiera, i lavori e le nostre attività devono convivere e servono certezze ed una attenta progettazione coordinata degli interventi

LN: A proposito di Salone, possiamo dare per certo che il prossimo Salone sarà ad ottobre?

B: Come indicato da UCINA, si ci sarà continuità con il Salone Nautico nel mese di ottobre questo mi sembra è confermato, ma resta viva l’idea di un grande evento in primavera legato ad altre manifestazioni di rilievo nel settore della nautica e si sta lavorando in questo senso.

LN: Un altro tema caldo è quello della Nuova Darsena, come verrà gestita?

B: E’ un’area demaniale, da luglio 2014 fino al 21 ottobre la Nuova Darsena è stata assegnata ai Saloni Nautici SPA per lo svolgimento del Salone Nautico 2014, la stessa società l’avrà in concessione anche per tutto il 2015. Si tratta senza dubbio di un’area nevralgica per sviluppare in continuità delle attività legate al turismo nautico ed alla nautica in generale e questa è l’intenzione e la mission de I Saloni Nautici. Poi ci sarà ovviamente la possibilità di partnership con altri soggetti privati, ci sono diversi bravi imprenditori del settore che ci si auspica siano interessati e con la cui collaborazione si può fare il bene dell’area e del Salone stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione