Genova For Yachting: la nautica professionale per far ripartire Genova

"In questo periodo difficile che rischia di penalizzare Genova, vogliamo proporci come suoi ambasciatori davanti alle istituzioni e al mondo intero" ha dichiarato il portavoce dell'associazione, Fabio Pesto. "Siamo convinti che lo yachting possa aiutare la città a risollevarsi"

14 settembre 2018 | di Chiara Biffoni
Yachting professionale
Inaugurazione del Genova For Yachting a Palazzo San Giorgio

Sono molti i progetti e gli spunti che la neo costituita associazione “Genova For Yachting” presenterà alle istituzioni locali nell’intento di aiutare la città a risollevarsi dopo la tragedia del crollo di Ponte Morandi. “Si tratta per lo più di attività di facile realizzazione“, ha spiegato Alberto Amico, presidente di Genova For Yachting e proprietario di Amico&Co Srl, durante una conferenza stampa a bordo del lussuosissimo mega yacht “Tales”, a cui hanno partecipato anche Fabio Pesto, presidente di Pesto Sea Group Srl e Giuseppe Pappalardo, amministratore delegato di SSP, la società di gestione di Marina Genova.

“Occorre anzitutto -ha sottolineato Amico- incrementare gli investimenti nelle infrastrutture dedicate ad attività industriali e servizi, recuperare gli spazi disponibili in porto, confrontarsi in merito alla vocazione delle aree del nuovo waterfront, aumentare la compatibilità delle attività legate ai grandi yacht con il resto del porto industriale, migliorare l’accessibilità e le vie di comunicazione tra porto e città, aprendo magari il varco di levante 24 ore al giorno, realizzando ulteriori vie d’acqua tra Voltri e il levante, attivando servizi di mobilità e migliorando l’accoglienza della comunità dello yachting)”.

“Ma soprattutto -ha affermato il presidente di Genova For Yachting- occorre attivare progetti di alta formazione che radichino nel capoluogo ligure tutte le professionalità dedicate alla nautica dei superyacht e corsi universitari mirati al settore della nautica all’interno delle facoltà universitarie di Economia e Ingegneria“.

Mega yacht “Tales” ormeggiato al Porto Antico di Genova

Il mercato della nautica professionale in questo momento sembra, infatti, offrire delle concrete opportunità di crescita e Genova For Yachting ha deciso di sfruttare l’occasione mettendo a disposizione tutte le sue competenze.

A Genova, nel 2017, su 1560 giornate di bacino oltre il 60% dell’occupazione era costituita da grandi yacht. Più di 650 yacht oltre i 24 metri hanno fatto scalo nel capoluogo ligure con una permanenza media di 5 settimane e un totale di 5 mila persone di equipaggio.

Anche il 2018 sta dimostrando una tendenza molto positiva per numero di scali, permanenza media e per numero di equipaggi“, ha dichiarato Fabio Pesto, portavoce dell’associazione.

Noi di Genova For Yachting in questo periodo di grande difficoltà per la città –ha aggiunto-vogliamo proporci come suoi ambasciatori sia davanti alle istituzioni locali che ai grandi poli internazionali, come Barcellona e La Ciotat, e per questo motivo parteciperemo a tutti i prossimi Saloni Internazionali. Inoltre, quanto prima, prenderemo contatto con il sindaco Marco Bucci per sottoporgli le nostre proposte che hanno come scopo ultimo aiutare la nostra città a riprendersi dopo l’orribile tragedia che l’ha colpita improvvisamente il 14 agosto scorso”.

Quello che vogliamo trasmettere agli occhi di tutto il mondo -ha precisato Giuseppe Pappalardoè un messaggio ottimista: desideriamo far presente alle istituzioni che, grazie ai numerosi operatori economici del settore, è possibile trovare soluzioni alternative per far rivivere la città. Ma soprattutto vogliamo che si sappia che Genova è una città che funziona, e che noi ci siamo per contribuire alla sua ripresa”.

Genova For Yachting è un cluster della nautica nato nel novembre 2017 dall’unione di 27 aziende attive a livello internazionale nello yachting professionale. Ad oggi conta 31 membri associati, con 680 addetti diretti, 110 milioni di fatturato annuo complessivo, 360 mila metri quadrati e un indotto che vale oltre 330 milioni di euro l’anno.

Argomenti: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione