Il Rina ispeziona in remoto una nave grazie ai droni: è la prima volta al mondo

Attraverso la tecnologia in live streaming, l'azienda genovese è stata in grado di compiere tutte le verifiche necessarie per la convalida delle certificazioni statutaria e di classe di una nave

12 Giugno 2020 | di Manuela Sciandra

Il Rina ha effettuato per la prima volta al mondo delle ispezioni in remoto per la convalida delle certificazioni statutaria e di classe di una nave. Utilizzando la tecnologia in live streaming, l’azienda genovese è stata infatti in grado di compiere tutte le verifiche necessarie sulla portarinfuse “Cielo di Gaspesie” del Gruppo d’Amico e, con il benestare dell’Autorità di bandiera della Liberia, di approvare i due documenti obbligatori per la navigazione.

La principale società di classificazione italiana ha verificato, per conto del Liberian International Ship & Corporate Registry (LISCR), lo scafo e l’apparato motore e, visto che la nave è soggetta al programma avanzato di ispezioni stabilito dal Codice Internazionale ESP, ha esaminato tramite controlli ravvicinati le casse di zavorra e le stive di carico, servendosi anche di droni.

Conclusi gli accertamenti, la Cielo di Gaspesie ha poi ricevuto dal Rina la nuova notazione addizionale di classe “REMOTE”, che identifica le navi dotate degli strumenti adeguati e del personale formato per essere ispezionate in remoto. Inoltre, la scelta del LISCR di autorizzare l’uso dei controlli in remoto potrebbe essere presto adottata anche da altre Autorità di bandiera.

Il settore dello shipping – spiega Paolo Moretti, Ceo di Rina Services – sta attraversando un cambiamento permanente. L’emergenza Covid-19 ha accelerato la già crescente domanda di servizi in remoto. Dall’inizio della pandemia, la richiesta di questo servizio è triplicata rispetto al periodo precedente. Grazie alla nostra app e alla tecnologia in live streaming non solo si garantisce la sicurezza ma si ottimizza anche il tempo impiegato per le ispezioni. Le tecnologie utilizzate in remoto raggiungono un livello di dettaglio superiore a quello dell’occhio umano e consentono agli specialisti del Rina a terra di effettuare un’ispezione della nave ancora più accurata”.

Siamo felici – commenta Alfonso Castillero, chief operating officer del Liberian International Ship & Corporate Registry (LISCR) – di aver lavorato al fianco del Rina su questo progetto e vogliamo ringraziare l’azienda per l’ottimo lavoro che sta compiendo con un approccio a 360 gradi ma sempre mirato alla concretezza, particolarmente necessaria in un momento in cui il settore marittimo fronteggia restrizioni a livello globale”.

Siamo onorati – conclude Salvatore d’Amico, fleet director per d’Amico Società di Navigazione – che le prime remote inspection al mondo per poter convalidare la certificazione statutaria e quella di classe siano state eseguite su una delle nostre navi, la porta rinfuse Cielo di Gaspesie. Il rapporto pluriennale con il Rina e con il LISCR sta portando ad ottimi risultati, utili per tutta l’industria dello shipping”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione