Naval Tecno Sud: qualità e innovazione al servizio del cliente. Ecco tutte le novità dell’azienda barese

Dal nuovo bilancino ad H alla sella ad ali di gabbiano. La chiave vincente è la personalizzazione ma di qualità

8 Marzo 2021 | di Maria Cristina Sabatini

La pandemia da Covid-19 non ha fermato il mondo della nautica. Anche Naval Tecno Sud, azienda barese specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti per la cantieristica navale certificati CE, ha visto aumentare il numero di professionisti e di amanti del mare che si sono rivolti a lei, sicuri di trovare prodotti innovativi, certificati e di alta qualità, realizzati in Italia, a prezzi concorrenziali.

Naval Tecno Sud: parola d’ordine personalizzazione di qualità

Tra le richieste giunte a Naval Tecno Sud, sono state davvero molte quelle che domandavano all’azienda di dare vita a prodotti “sartoriali”, cuciti sulle necessità del cliente. Un lavoro impegnativo e stimolante che ha dato vita a prodotti esclusivi e certificati.

Delle passerelle PABF, realizzate da Naval Tecno Sud per la sede spezzina dei cantieri San Lorenzo, Liguria Nautica vi aveva  già raccontato in un precedente articolo. Oggi vogliamo parlarvi invece di altri innovativi prodotti.

Bilancino ad H di Naval Tecno Sud

 Nuovo bilancino ad H

Realizzato per soddisfare le richieste di Pershing-Ferretti e in collaborazione con l’ingegner Fabio Martorella, ha preso vita una grande novità: un particolare bilancino ad H provvisto di asse centrale e di assi laterali. Tutti gli assi sono telescopici. Essendo molto versatile, questo articolo può essere utilizzato con barche piccole, medie e grandi, sia in lunghezza che in larghezza.

Sella ad ali di gabbiano

Sono direttamente Roberto Spadavecchia, amministratore unico e Barbara Spadavecchia, responsabile comunicazione di Naval Tecno Sud, a spiegarci la nascita della innovativa sella ad ali di gabbiano.

“Molti cantieri – raccontano – gestiscono le barche con i carrelli motorizzati. Agganciano all’interno di questi carrelli le selle, gli invasi sui quali è posizionata la barca, le sollevano per mezzo di forche e le gestiscono all’interno del piazzale del cantiere navale. Molti di questi carrelli hanno una lunghezza ottimale ma una larghezza interno ruote molto stretta. In questi casi occorre realizzare questi invasi lunghi quanto si desideri, ma stretti, altrimenti non si riuscirebbe ad imbragarli. Facendoli stretti e avendo a che fare con  barche a vela che si evolvono continuamente e che spesso e volentieri, anche se sono non eccessivamente lunghe, sono panciute, le selle risulterebbero troppo strette”.

Sella ad ali di gabbiano di Naval Tecno Sud

“Per gestire al meglio queste barche – spiegano Roberto e Barbara Spadavecchia – abbiamo quindi ideato i puntelli centrali di queste selle come delle ali di gabbiano, con la possibilità di allargare la loro capacità. Se una sella è due metri di larghezza,  i puntelli agli apici che prendono poppa e prua sono dritti e gestiscono questa larghezza. I puntelli centrali invece con questa forma particolare, ad ali di gabbiano, escono fuori di 60 cm per lato e riescono a puntellare queste barche a tre metri, tre metri e mezzo garantendo maggiore sicurezza negli spostamenti ma soprattutto nel posizionamento a terra”.

Il nuovo Invaso INV

Nato su richiesta di alcuni storici clienti di Naval Tecno Sud, è un invaso trasportabile con carrello motorizzato, composto da due moduli posizionati adeguatamente verso poppa e verso prua, consigliato per barche a vela da 25 fino a 200 tonnellate.

 

Maria Cristina Sabatini

 

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione