Pmp Italia presenta un nuovo prototipo di trainatore al Salone Nautico di Genova

Un trattorino in grado di trainare 15 tonnellate ad una velocità che sfiora i 12 chilometri orari

24 settembre 2018 | di Andrea Carozzi
Il nuovo trattorino di Pmp Italia

Al Salone Nautico di Genova Liguria Nautica ha incontrato Giuseppe Olgiati, patron di Pmp Italia, azienda leader nella progettazione e realizzazione di rimorchiatori elettrici e carrelli per il settore nautico ed aerenautico.

Pmp Italia presenta un super trainatore

Tra le novità presentate durante la kermesse genovese spicca il prototipo di un trainatore realizzato per Marina di Verbella, una delle strutture più attrezzate del Nord Italia per quanto riguarda la custodia e la cura delle imbarcazioni da diporto. “Abbiamo realizzato questo traintore cingolato per venire incontro alle esigenze della Marina di Verbella -ha spiegato Olgiati mostrandci il prototipo- è un trattorino totalmente elettrico in grado di spostare fino a 15 tonnellate ad una velocità che oscilla tra i 10 e i 12 chilometri all’ora”.

Il macchinario si presenta compatto e imponente ed è dotato di un sedile sportivo (caratteristica tipica dei prodotti Pmp) che offre comfort e sicurezza algli utilizzatori. “È ancora un prototipo -ha sottolineato il patron di Pmp Italia- ma credo che, grazie alle sue specifiche e soprattuto alla sua potenza, diventerà presto uno dei  prodotti di punta della nostra linea nautica”.

Alimentato da 8 batterie a 6 volt da 240 ampere, il nuovo trattorino dell’azienda lombarda è dotato di fari posteriori e anteriori e di una telecamera posteriore che garantisce un controllo del mezzo efficiente durante le operazioni di manovra. Anche i controlli di guida sono stati rinnovati e la plancia di comando è gestita da un software realizzato ad hoc. Grazie all’alimentazione elettrica il trainatore può operare all’interno di spazi chiusi visto che non emette gas di scarico ed ha un autonomia di diverse ore.

Oltre a questo nuovo gioiello, Pmp ha presentato un nuovo martinetto idraulico dotato di sterzo che garantisce manovre più fluide durante il trasporto di gommoni o pedalò ed un’officina mobile in grado di raggiungere una velocità di 4,5 chilometri all’ora. L’officina è multi funzionale e conta su di un vano porta attrezzi da lavoro, due ampi cassetti laterali, due avviatori da 12 e 24Volt, un cavo da 3mm con pinze di avviamento, un piccolo compressore con tubo e una pistola per soffiaggio.

Il macchinario è inoltre dotato di due batterie al gel da 12V, un caricabatterie interno da 20 A e un braccio elettrico a sfera in grado di reggere comodamente 200 kg di peso. La sua capacità di traino è di 3000 kg in piano e di 1500 kg con una pendenza massima del 20%. “Sono contento di questo Salone Nautico, anche se la posizione del nostro stand quest’anno non era ottimale ma ne ho già rimediato uno in posizione migliore per il prossimo anno”, ha concluso Ogliati, facendo una bilancio della 58esima edizione della manifestazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione