A pesca di orate: 4 consigli per insidiare l’ambito sparide

UNo dei pesci più ambiti dai pescatori sportivi, l'orata è una delle catture ambite durante l'estate

12 Luglio 2016 | di Redazione Liguria Nautica

La fuga dal caldo delle serate estive può essere una perfetta scusa per organizzare una battuta di pesca dalla riva, dalla scogliera o dal molo di un porto dove concesso. Ancora una volta ci dedicheremo alla pesca a fondo che ha una difficoltà tecnica media ed è facilmente accesibile a tutti.

Uno dei pesci che si possno catturare da primavera fino ad autunno inoltrato, e in particolare durante i mesi più caldi dell’estate, è l’orata. Si tratta di una delle prede più ambite dei pescatori sportivi per la bontà delle sue carni e perché viene considerato un pesce “tecnico”, non è infatti assolutamente scontata la sua cattura anche se siamo certi della sua presenza nella zona di pesca. Andiamo a vedere allora alcune piccole regole per provare a insidiare questa pregiatissima preda, la mitica orata.

1 – Dove trovarla

Sicuramente nelle zone dove sono presenti allevamenti di mitili c’è un’alta probabilità di trovare le orate, che sono notoriamente ghiotte di cozze. Gradiscono molto i fondali misti sabbia-sassi, ma non è raro trovarle anche su fondali più prettamente rocciosi e con poseidonia o all’interno dei porti. Per la pesca a fondo saremo quasi obbligati a pescare su fondali a misto sabia per evitare fastidiosi incagli.

2 – Le esche

L’orata si può catturare a fondo con un’ampia varietà di esche. Sicuramente il granchio vivo, mentre tra i vermi sono particolarmente indicati i bibi, ma anche voluminosi inneschi di americano ed arenicola possono regalare sorprese importanti. Nei porti dove ci sono pescatori soliti pescare alla bolognese con il bigattino, l’orata tende ad abboccare a quest’esca anche a fondo essendo abituata al suo sapore. La scelta dell’esca dipende essenzialmente dal comportamento del pesce in un determinato spot, i gusti dell’orata cambiano infatti in base al posto.

3 – L’attrezzatura e i terminali

La pesca all’orata a fondo va fatta con canne da surfcasting o beach-ledgering, con potenze di lancio che possono variare dai 60 ai 150-180 grammi in base al posto dove peschiamo: dalla spiaggia per esempio può essere più utile avere anche un attrezzo potente per provare ad allungare la distanza del lancio, mentre in un porto anche le canne da beach-ledgering possono andare bene.

La montatura per l’orata è abbastanza semplice da realizzare. SI può pescare con un minitrave di 30-35 cm al centro del quale bloccheremo una micro-girella alla quale sarà collegato il terminale lungo anche più di 2 metri. Il diametro del terminale non dovrà superare lo 0.18-0.10 in notturna, mentre di giorno sarà necessario spingersi su finali dello 0.14-0.16. L’orata è estremamente sospettosa e spesso lo spessore del terminale può fare la differenza. E’ consigliabile usare ami robusti, dimensionati in base all’esca, perché l’orata è dotata di durissime placche ossee dentro la bocca in grado di aprire gli ami.

4 – Diurna o notturna?

Molto dipende dalla stagione. Mediamente l’orata è un pesce da diurna, soprattutto in primavera e autunno, in piena estate è invece molto comune catturarla anche in notturna.

Argomenti: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Antonio D'Andria ha detto:

    Le orate in estate si fanno generalmente con luna crescente e dalla mezza luna fino a luna piena . Esca consigliata agricola e bibi ma anche il cannolicchi va bene. Di giorno il granchio non si batte anche se l americano fa bene il suo lavoro poi il bibi a mazzetto.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione