La donna italiana che ipnotizza gli squali VIDEO

Con le creature più temute dell’oceano Cristina Zenato ci convive quotidianamente, il suo lavoro consiste nel togliere gli ami dalle loro bocce fameliche e preservare la specie ma guardate con quale tecnica, alla fine, lo squalo diventa la creatura più docile mai vista

24 agosto 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Cristina Zenato è la “shark whisperer”, “l’angelo degli squali”, “la first lady del comportamento degli squali”, la stampa internazionale le ha dato molti soprannomi per descrivere il suo dono unico. Le parole però non descrivono mai completamente il lavoro di Cristina nei fondali delle Bahamas, a stretto contatto con le creature più temute e meno conosciute dell’oceano, soltanto vedendo all’opera questa donna coraggiosa si rimane senza parole, comprendendo la complessità del mondo animale.

 

“La donna degli squali” è italianissima anche se la sua passione per la natura, il mare e gli squali l’ha portata a vivere da molti anni in uno dei paradisi della fauna marina. Durante gli ultimi venti anni la subacquea professionista ha sviluppato una tecnica unica che utilizza per ipnotizzare gli squali, attraverso il suo dolce tocco sul muso anche l’animale più temibile diventa docile.

 

 

Quotidianamente, Cristina scende sul fondo del mare cristallino delle isole Bahamas per salvare l’ennesimo squalo arpionato con ami da pesca e instillare la consapevolezza del pericolo di estinzione di questi incredibili animali: mentre molti squali le nuotano lentamente intorno, lei si prende cura degli animali feriti inserendo senza paura il braccio nelle loro leggendarie bocche.

 

Nelle riprese subacquee che vi proponiamo è possibile ammirare Cristina all’opera. In questo particolare video però il lavoro è risultato più difficile del solito, pur riuscendo con successo, perché l’amo era molto in profondità nella bocca dello squalo.

 

ECCO IL VIDEO DELLA DONNA DEGLI SQUALI:

 

G.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Cultura

Squali al cinema: quando la paura viene dal mare

  • 19 gennaio 2018

In principio fu “Lo Squalo” di Spielberg con i suoi denti affilati, la sete di sangue e quella pinna dorsale che affiorava dall'acqua poco prima dell'imminente attacco. Da allora i film sugli squali hanno proliferato, conferendo a questi animali un ruolo di primo piano nella cinematografia horror

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione