Pesca alla seppia? Siamo nella stagione migliore, ecco come avere successo

La stagione di pesca alla seppia è nel pieno, è ora di mettere le canne in acqua e darsi da fare

20 Novembre 2015 | di Redazione Liguria Nautica

Torniamo a parlare di pesca e ci dedichiamo a una tecnica tipica della stagione autunnale-invernale, la pesca alle seppia. Questo bellissimo cefalopode invade in buona quantità il sottocosta e per i pescatori sportivi è un valido diversivo rispetto alle solite tecniche di pesca.

La pesca alle seppia è relativamente facile da fare e in generale poco costosa come attrezzatura. E’ però consigliabile praticarla dalla barca per avere un po’ più di successo, ma anche da terra si può ottenere qualche risultato.

Zone di pesca alla seppia

Premettendo che non esiste una zona di pesca infallibile in assoluto, sarebbe consigliabile ricercare un fondo misto sabbia-ciottoli, non è necessario allontanarsi dalla costa, le seppie accostano piuttosto vicine. Lo scarroccio della barca aiuterà comunque a sondare  zone differenti, particolare molto importante per questo tipo di pesca ed è per questo che consigliamo l’utilizzo di una barca, perché rispetto alla pesca da terra si sondano zone più ampie auentando la possibilità di successo.

Attrezzatura e tecnica per la pesca alla seppia

Si consiglia un’attrezzatura medio leggera, puntando su canne da spinning dall’azione fast, ideali per trasmettere in diretta sull’esca le morbide jerkate necessarie ad attirare le seppie, che poco volentieri attaccano un’esca statica. Come mulinello va bene uno piccolo da spinning, imbobinato con un 0.25.

La tecnica è molto semplice, si lascia affondare l’esca fino al fondo, si recupera con leggeri movimenti di punta per qualche metro e la si lascia riaffondare. Attenzione perché la mangiata della seppia è del tutto diversa da quella di un pesce: sentirete all’improvviso un peso, ma niente strattoni. A quel punto, senza strappi e con un ritmo lento e costante, iniziate il recupero e tenete il guadino a portata di mano.

Esche e montatura

In commercio esiste un’ampia gamma di artificiali per i cefalopodi, di differenti colorazioni e misure. L’esperienza indicherà qual’è il momento giusto per usare un colore piuttosto che un altro, ma consigliamo di portare sempre con se un’artificiale rosso-arancione e uno bianco-rosso.

La montatura è semplice e di facile realizzazione: preparate un trave di circa 80 cm con lo 0.25 alla fine del quale aggancerete un piombo di 30 grammi o più in base alla corrente e alla profondità di pesca. Con una girella tripla realizzate poi il bracciolo, con un buon fluorcarbon dello 0.18, lungo circa 30 cm.

 

 

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione