Pescato uno Squalo volpe a Camogli, letali le maglie della Tonnarella

Pesa circa 200 chili lo sfortunato esemplare rimasto impigliato, ma non è la prima volta che succede

2 febbraio 2015 | di Redazione Liguria Nautica

squalo volpe, camogliUn esemplare di Squalo volpe, sfortunato, è rimasto impigliato nelle maglie della Tonnarella di Camogli. E successo ieri, domenica 1 febbraio, ma non è la prima volta che accade. Il malcapitato, di circa 3.50/4.00 metri, pesa intorno ai 200 chili.

 

Questa specie, non rara nel Mediterraneo, accidentalmente, sempre a Camogli, ha subito la stessa fine: nell’aprile 2010, nel giugno 2009, in aprile e maggio 2008.

 

Si tratta esclusivamente di un incidente, infatti, come riportato sul sito dell’Area marina protetta di Portofino, i pescatori del comprensorio restano vigili e responsabili nei confronti delle specie protette, la cui pesca è regolamentata dall’Unione Europea (Regolamento CE n.23/2010 art. 18del 14 gennaio 2010).

Ed è proprio la Tonnarella di Camogli che negli anni ha acquisito un ruolo di laboratorio e osservatorio delle biodiversità marine.

 

Lo Squalo volpe è una specie pelagica (cioè del mare aperto) e vive piuttosto vicino alla superficie. Alcuni esemplari possono raggiungere i 6 m ma, normalmente, come in questo caso, non superano i 4 m. Si tratta di uno squalo innocuo per l’uomo, ma letale per altre specie marine che vengono stordite con la lunga e forte coda, per poi ingerirle con tutta calma.

 

Lo Squalo volpe per l’uomo è quasi sempre una preda occasionale, sia nella pesca a drifting sia nella traina d’altura. Più frequente è in Adriatico, dove può essere allamato mentre si pesca a drifting ai Tonni giganti o alle Verdesche.

Essendo pelagico dovrebbe restare al largo, ma quando è in cerca di cibo, capita che si avvicini alla costa, con tutti i rischi che ne conseguono.

 

Fotografie: facebook.

Manuela Facino

 

[nggallery id=420]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

2 commenti

  1. Alessandro ha detto:

    In questo periodo la Tonnarella non viene usata, verrà rimessa in mare da Aprile, quindi NON PUO’ averlo pescato.
    Sarebbe il caso di informarsi meglio prima di diffondere notizie inesatte.

  2. Rossella Rosa ha detto:

    Gradirei raccogliere pareri in merito alla tonnarella di Camogli.
    Grazie e saluti, Rossella Rosa

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione