Il manuale per l’ancoraggio in rada perfetto e per manovrare e ormeggiare in porto

“L’ancoraggio in rada” è il manuale di Alessandro Borgia, edito da Il Frangente, che spiega come dare fondo, dormire tranquilli e salpare recuperando la propria ancora. Ci sono anche i consigli per manovrare e ormeggiare in porto

L’ancoraggio in rada è uno dei momenti più delicati di una crociera, in cui emerge l’esperienza (o l’inesperienza) del comandante, in grado di far trascorrere all’equipaggio una notte di sonni tranquilli o da incubo, con manovre per rimediare all’ancora che ara, svegliando anche tutte le altre unità in rada, ammesso che non ci sia stata prima una collisione.

L’ancoraggio in rada” (284 pagine, 28 euro) è anche il titolo del manuale di Alessandro Borgia, pubblicato da Edizioni Il Frangente e giunto alla sua seconda edizione. Il sottotitolo riassume l’importanza della pianificazione del posto e delle modalità prima di dare fondo all’ancora: “Dare fondo, dormire tranquilli e salpare recuperando la propria ancora”. Già, perché anche recuperare la propria ancora, specie su un fondale roccioso, spesso può rivelarsi un’impresa titanica.

Dopo una bella navigazione, che sia di qualche miglio o di centinaia di miglia, il momento più atteso, ma anche il più delicato, è l’atterraggio, per cui si decide se ancorare in rada o andare in porto. L’ancoraggio, magari in una bella baia solitaria, offre quell’impagabile sensazione di libertà a stretto contatto con la natura; di contro, l’ormeggio in porto è perfetto se si predilige l’idea di trovarsi nel cuore di un centro abitato con tutti i servizi a portata di mano. Il manuale, infatti, spiega anche come avvengono le manovre e l’ormeggio in porto.

A partire da un cenno sulle ancore nell’antichità fino ai modelli più recenti, vengono spiegate in ogni dettaglio le tecniche e le problematiche dell’ancoraggio, che costituiscono l’argomento principale di questo manuale. L’autore si rivolge in particolare ai neofiti, perché ogni buon marinaio deve anzitutto sapersi destreggiare correttamente in rada e in porto, fornendo quei consigli pratici e quei “trucchi del mestiere” che derivano solo da una lunga esperienza in mare.

Rispetto alla prima edizione, che risale al 2010, il manuale si è notevolmente arricchito di foto, illustrazioni e grafici che agevolano la memorizzazione dei vari argomenti. A rendere il tutto più avvincente è il racconto di navigatori, che attraverso la loro esperienza diretta descrivono le vicissitudini di cui sono stati protagonisti.

Il volume si apre con una panoramica delle ancore nella storia, per poi analizzare l’attrezzatura per l’ancoraggio, ovvero catene e cavi. Fondamentale è determinare la lunghezza del calumo e conoscere le ancore in uso nel diporto. I capitoli proseguono poi con alcune nozioni sul salpancora, sulla scelta della rada e sulla manovra di ancoraggio.

Il libro di Borgia illustra anche i controlli da eseguire e spiega cosa fare se l’ancora ara, come ancorare con cime a terra (l’uso del tender), come utilizzare più ancore e altri trucchi per migliorare l’ancoraggio. Altre tecniche riguardano l’affiancamento delle barche alla fonda, le manovre d’ormeggio e alla fonda su gavitello, come dare fondo a vela, quali sono i segnali diurni e notturni alla fonda e come godersi la rada nel rispetto dell’ambiente.

Un capitolo affronta, infine, l’eventualità di un peggioramento delle condizioni meteo, spiegando come preparare la barca per salpare, come recuperare l’ancora a motore e a vela e come liberare l’ancora incattivata.

L’AUTORE – ALESSANDRO BORGIA

Alessandro Borgia è istruttore di vela federale, ex ufficiale di marina, architetto e insegnante. Ha effettuato numerose crociere nel Mediterraneo e nei Caraibi. Nell’ambito delle regate d’altura ha partecipato alla “Transtirrenica” in doppio, a due edizioni del Giro d’Italia e alla “Carthago – dilecta est” in equipaggio.

Promuove la pratica della vela anche alle persone disabili, ai bambini asmatici e ai ragazzi delle scuole medie. Nel tempo libero ama regatare come timoniere sullo yacht Meteor Sansone e in estate naviga in Croazia e in Grecia a bordo di Gemma, in compagnia dei suoi gatti norvegesi Ocèane e Pablo.

L'ancoraggio in rada

La copertina del libro

L’ancoraggio in rada

di Alessandro Borgia

Edizioni Il Frangente, Verona, 2021 – seconda edizione

Pagine: 284, illustrate a colori

28,00 euro.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione