Itinerari in Liguria: a spasso tra Noli e Varigotti

Uno dei borghi più belli d'italia e una magnifica passeggiata sul lungomare: un'escursione da vivere

Liguria Nautica
Il tramonto sulla spiaggia di Varigotti

Se vi trovate nel savonese, magari perché avete deciso di percorrere il nostro precedente itinerario verso il Castello di Monte Ursino, potrete sfruttare l’occasione per visitare meglio Noli e per una bella passeggiata sul lungomare di Varigotti.

IN BREVE:

  • Durata: tre ore circa (viaggio in macchina escluso).
  • Costo (escluso pasti): pedaggio autostradale.
  • Periodo: autunno/primavera/estate.

IL PERCORSO:

Decidiamo di partire da Genova e di arrivare in macchina fino a Spotorno, una volta usciti dall’autostrada proseguiamo lungo la costa in direzione ovest. Ammiriamo le spiagge del Ponente ligure, le bianche distese di sabbia e le linee dolci del litorale: nel giro di dieci minuti arriviamo a Noli. Il nostro itinerario tra Noli e Varigotti può iniziare.

Dopo aver parcheggiato l’auto senza grossi problemi, la stagione estiva e ancora lontana come pure la calca dei turisti, decidiamo di entrare nel cuore della cittadina. Il castello di Monte Ursino fa da sfondo a questa pittoresca e suggestiva località; la fortezza è sicuramente una costruzione intrigante che merita di essere visitata ma, avendo già dedicato a questo luogo un ampio articolo, non ci soffermeremo oltre. Le viuzze strette e tortuose ci portano nel centro di questo affascinante paese che si distingue per la presenza di quattro torri conservate in maniere ottimale. Entrando dalla parte nord, la prima che notiamo è la Torre Papone con l’omonima porta, questa zona è collegata alla passeggiata che conduce al castello di Monte Ursino. Proseguendo verso il Palazzo Comunale, il nostro sguardo si “scontra” con la Torre del Comune, mentre pochi passi più avanti, proprio dove convergono quattro strade, troviamo la Torre dei Quattro Canti, la più alta coi suoi 38 metri; infine la Torre di San Giovanni localizzata sopra la porta settentrionale d’accesso. In origine erano molte di più, una parte di queste è andata integrare edifici di epoca successiva, mentre altre sono state distrutte e il materiale è stato riutilizzato.

Dopo questa passeggiata iniziale, il nostro itinerario tra Noli e Varigotti è iniziato da circa un’ora, decidiamo di proseguire sulla strada che porta alla Cattedrale. Impossibile non segnalare il seicentesco Palazzo Viale-Salvarezza, esso è stato edificato su preesistenti edifici medievali dal senatore della Repubblica di Genova Antonio Viale, i suoi discendenti l’hanno poi ceduto alla famiglia Salvarezza: nonostante i numerosi restauri sono ancora presenti alcuni resti della decorazione esterna della facciata. Arrivati in prossimità della Cattedrale di San Pietro decidiamo di entrare e di visitarla, successivamente ci fermiamo nell’ampio piazzale e ammiriamo in lontananza le mura del castello di Monte Ursino che si incastrano nel cielo azzurro di questa splendida giornata autunnale. E’ bello girare tra i caruggi senza una meta precisa, desiderosi di scoprire angoli nascosti, scorci e dettagli che improvvisamente catturano la nostra attenzione. Si tratta di una cittadina davvero intrigante dove storia e mare si fondono in maniera indissolubile.

Gallery LN

Tra i caruggi di Noli

Prendiamo un caffè al Bar Splendor, a pochi passi dal centro, e ci avviciniamo alla macchina. Inizia adesso, dopo un’ora e quaranta, la seconda parte del nostro itinerario tra Noli e Varigotti. Torniamo sull’Aurelia, oltrepassiamo la magnifica Baia dei Saraceni, e dopo poco più di dieci minuti arriviamo nei pressi di Varigotti, frazione di Finale Ligure. Qui ci attende un’immensa distesa di sabbia, un mare cristallino e un tramonto da favola: il modo migliore per concludere la giornata. Decidiamo di passeggiare lungo la battigia per circa mezz’ora poi, sono passate due ore e mezza dalla partenza, cerchiamo un locale per un veloce aperitivo prima di ritornare verso Genova: il nostro itinerario tra Noli e Varigotti volge al termine.

DOVE MANGIARE

Abbiamo deciso di chiudere la giornata con un aperitivo, ma le alternative non mancano, specie nel periodo estivo. Numerose le pizzerie, i ristoranti- per gustare del buon pesce- e le trattorie dove assaggiare qualche piatto tipico della cucina di Savona e della Liguria in generale.

ALTRE FORMAZIONI UTILI

Per eventuali chiarimenti vi invitiamo a commentare il nostro articolo

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione