Le avventure del capitano di lungo corso Francesco Gerolamo Ansaldo: in viaggio per mare tra Otto e Novecento

Dagli archivi di Fondazione Ansaldo i viaggi e le avventure in mare del capitano Francesco Gerolamo Ansaldo

E’ il Capitano di lungo corso Francesco Gerolamo Ansaldo (Genova 1857 – 1926), figlio dell’ingegnere Giovanni Ansaldo, uno dei soci fondatori dell’omonima azienda, il protagonista del primo articolo della nuova rubrica “Genova e l’industria navale”, realizzata anche grazie al contributo di Amer Yachts. Nonostante il suo legame famigliare, Francesco Gerolamo non lavorò per l’azienda del padre, scegliendo invece una carriera marittima

Patente Capitano di Gran Cabotaggio di Francesco Gerolamo Ansaldo

Imbarcatosi come mozzo all’età di 14 anni, navigò per otto anni su navi a vela e, dopo una lunga gavetta a bordo di diversi brigantini, venne promosso a scrivano nel 1880. Francesco ebbe una carriera brillante: lavorò prevalentemente per la Marina Mercantile e divenne prima Capitano di gran cabotaggio nel marzo 1881 e successivamente Capitano di lungo corso alla giovane età di 24 anni (dicembre 1881). Il primo comando gli venne affidato dalla Casa Raggio alla guida del piroscafo Stura. Passato poi alla Navigazione Generale Italiana venne mandato in estremo oriente per studiarne il mercato, rivelandosi un ottimo osservatore. 

Fu comandante dei piroscafi a vapore Giava, Liguria, Bormida e Re Vittorio e poi venne inviato in Inghilterra a prendere in consegna (sempre per conto della Navigazione Generale Italiana) il British Prince, il British Princess ed il British Empire diventati poi Lazio, Sannio e Campania.

Francesco Gerolamo Ansaldo era espertissimo della tratta di New York e nel 1909 gli venne affidato il comando del Duca degli Abruzzi, che mantenne per un anno. Durante la sua carriera guidò anche navi costruite dall’azienda del padre, ma mai ebbe a che fare direttamente con la gestione degli affari di Ansaldo.

Francesco Gerolamo andò in pensione nel 1922, ma non abbandonò il suo spirito avventuriero e fece ancora dei viaggi in qualità di capitano ispettore, come nel caso del viaggio a bordo del piroscafo Colombi varato nel 1915 e costruito dai cantieri inglesi Palmers Co., Ltd. di Jarrow-on-Tyne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione