“Naufrago per caso”: il velista Michele Zambelli racconta in un libro il suo “bisogno di orizzonte”

Il giovane velista Michele Zambelli è l’autore del libro “Naufrago per caso”, pubblicato da Edizioni Il Frangente, in cui racconta le sue avventure e disavventure in barca a vela, nelle regate in giro per il mondo

Ogni passione comporta dei rischi, compresa quella per il mare, che porta il giovane Michele Zambelli ad essere un “Naufrago per caso“. Si intitola così il libro che ha scritto, pubblicato da Edizioni Il Frangente, in cui racconta le sue avventure e disavventure a bordo durante le regate in giro per il mondo.

Perché Michele Zambelli, classe 1990, è un navigatore solitario. Una professione che da sola profuma di avventura, ma che diventa ancora più affascinante scoprendo che, a soli 23 anni, Zambelli ha chiuso la sua prima MiniTransat, diventando il più giovane italiano di sempre a compiere questa impresa.

Per capire le origini di “Naufrago per caso” (96+16 pagine, 18 euro), bisogna tornare alle origini di Michele Zambelli, nato in un paese di duemila anime, incastonato tra l’Appennino romagnolo e quello toscano, con una serie di svantaggi. Il più fastidioso? Un incurabile bisogno di orizzonte.

Il libro, infatti, è dedicato a “tutti gli assetati“, agli assetati di orizzonte, agli assetati di avventura e soprattutto a tutti quei giovani che, come Michele, riescono a vedere il mare dietro ai monti e a sognarci un futuro.

Quella di Michele Zambelli è la storia di un ragazzo come tanti altri, che a 19 anni decide di seguire un richiamo che viene da molto lontano, che profuma di mare e parla con accento straniero. Consapevole che sciogliere le cime d’ormeggio implica il rischio di naufragare, ma certo che muore soltanto chi questo rischio non è disposto a correrlo.

Il resto è cronaca sportiva, o forse storia. Sicuramente la storia della vita di Zambelli, che racconta in questo libro, articolato in capitoletti, sottoforma di diario. E’ un libro giovane, scritto da un giovane per i giovani.

Il bisogno di orizzonte è il movente che guida il lettore lungo le pagine del libro e lo accompagna in un vero e proprio “apprendistato nautico“, che l’autore ha iniziato fin da giovanissimo, attraverso gli incontri in banchina, e caratterizzato da partenze, miglia percorse, rotture ed errori, ma anche da cieli limpidi e grandi vittorie. Istinto, coraggio e consapevolezza sono gli ingredienti principali di un libro che ha il dono dell’immediatezza.

L’AUTORE – MICHELE ZAMBELLI

Michele Zambelli, classe 1990, è un navigatore solitario italiano. Campione nazionale classe Mini 650 per quattro stagioni, termina la sua prima MiniTransat a 23 anni, il più giovane italiano di sempre. Nel 2014 conclude al terzo posto la regata oceanica in solitario Les Sables-Les Açores-Les Sables e chiude la stagione terzo nel ranking mondiale.

Nel 2015, alla sua seconda MiniTransat, arriva secondo nella tappa transoceanica. E’ il secondo italiano a mettere piede sul podio di una regata a matrice francese. Nel 2017 partecipa alla Ostar, regata in solitario dall’Inghilterra all’America. A pochi giorni dall’arrivo, mentre si trova in seconda posizione, è costretto ad abbandonare la sua Tenace a seguito del distaccamento del bulbo.

La copertina del libro

Naufrago… per caso

di Michele Zambelli

Edizioni Il Frangente, Verona, 2021

Pagine: 96 +16 di inserto fotografico a colori

18,00 euro.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione