L’Azimut S7 vince l’Oscar della nautica EPY 2018

Realizzato secondo i più elevati standard della nautica, Azimut S7 vanta un design esterno firmato Stefano Righini e uno interno progettato da Francesco Guida

25 gennaio 2018 | di Chiara Biffoni
Azimut S7 EPY 2018
Azimut S7 vincitore del premio EPY 2018

Ancora una volta il marchio Azimut si conferma un’eccellenza della nautica italiana, capace di impressionare giurie internazionali e di portare in alto nel mondo la bandiera del Made in Italy. Con il nuovo Azimut S7, il brand italiano si è infatti aggiudicato l’EPY 2018, un vero e proprio premio Oscar del settore nautico.

L’indiscusso punto di forza dell’Azimut S7, presentato lo scorso settembre al Salone Nautico di Cannes, è il suo layout estremamente innovativo. Gli esterni, nati dalla penna di Stefano Righini, affiancano ai tratti tipici della collezione del cantiere un inedito disegno delle finestrature della tuga a taglio di diamante, una soluzione che dà carattere all’imbarcazione e promette di stupire per i giochi di luce riflessa. L’S7 è l’unico nel suo segmento con quattro comode cabine, beach platform expander e garage per tender e jet ski. Disponibile sia in versione coupé che sportfly, sorprende per i suoi materiali ricchi e l’inusuale interior design firmato da Francesco Guida.

L’assegnazione dell’EPY 2018 rappresenta un grande successo per il marchio italiano, che vede ancora una volta riconosciute la capacità progettuale dell’azienda e la qualità dei propri modelli. Le imbarcazioni premiate nell’ambito dell’EPY, guidato ogni anno da una giuria di autorevoli esperti internazionali appartenenti dalle principali testate specializzate europee, sono infatti le più significative non solo in termini di innovazione: per aggiudicarsi l’ambito riconoscimento gli yacht sono infatti sottoposti a rigorosi test e valutazioni che tengono in considerazione il design, la sicurezza a bordo, le prestazioni, la manovrabilità, il rapporto qualità-prezzo e molti altri indicatori.

L’Azimut S7 è stato progettato e realizzato secondo i più elevati standard applicati nel settore, fregiandosi dell’HTS High Technical Standard declaration rilasciata dal cantiere. L’imbarcazione rientra anche nella categoria di certificazione CE A e NMMA per le barche sotto i 24 metri.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione