Dalla Cina in arrivo 4 navi di ultima generazione. Onorato e GNV investono su comfort e tutela ambientale

L’armatore Achille Onorato ha firmato a Pechino un accordo con i Cantieri Gsi per la costruzione di nuove navi ro-pax a Lng. Sono quattro le unità in costruzione, due per Onorato e due per Grandi Navi Veloci

13 febbraio 2018 | di Giuseppe Orrù
L'armatore Achille Onorato a Pechino per la firma dell'accordo con il cantiere Gsi
L'armatore Achille Onorato a Pechino per la firma dell'accordo con il cantiere Gsi

Sono in arrivo in Italia quattro nuove navi, due delle quali destinate alla famiglia Onorato, patron di Tirrenia e Moby e le restanti a Grandi Navi Veloci. E’ quanto previsto dall’accordo firmato dall’armatore Achille Onorato a Pechino con i Cantieri GSI per la costruzione a Guangzhou, in Cina, di nuove unità adibite sia al trasporto passeggeri che a quello merci. Le navi, che saranno Lng-ready, vale a dire pronte per essere rifornite da gas naturale liquido, confermano l’intenzione di investire in modo importante sul trasporto passeggeri, con navi di ultima generazione.

Con una capacità di 3.765 metri lineari, servizi di bordo tra cui ristorante, self service, bar e 536 cabine per ospitare fino a 2.500 passeggeri e l’equipaggio, le nuove unità avranno una velocità di 25 nodi e saranno caratterizzate da elevati standard di comfort. Aree comuni ampie e contraddistinte da linee semplici ed essenziali, spazi dal design razionale pensati per rispondere alle esigenze di chi viaggia e di chi lavora a bordo, sono tra gli elementi innovativi previsti per le nuove unità.

Si punta sul gas naturale liquido

Le nuove navi destinate alla famiglia Onorato, la prima delle quali dovrebbe essere consegnata entro aprile 2021 e quelle destinate a GNV, che riceverà la prima a novembre 2020, sono state progettate per ridurre l’impatto ambientale in osservanza di tutte le normative europee e internazionali.

Qualora le infrastrutture lo permettano sarà inoltre possibile alimentare le nuove unità con Lng, un tipo di carburante che si sta diffondendo sempre di più, come racconta Liguria Nautica in questo articolo. Il contratto prevede inoltre la possibilità di opzionare l’ulteriore costruzione di altre quattro unità ro-pax gemelle di ultima generazione, di cui due destinate alla famiglia Onorato e le restanti a GNV.

GNV: una flotta giovane

“Questo importante investimento -ha commentato Matteo Catani, amministratore delegato di GNV- realizza uno dei tasselli della strategia di crescita che i vertici della compagnia hanno definito con il Gruppo MSC e prosegue nel percorso di innovazione che fin dall’introduzione delle sue iconiche navi bianche ha portato GNV a definire nuovi standard di riferimento per il mercato ferry. La forte crescita di volumi e fatturato registrata nel corso degli ultimi anni, pone le basi per un’ulteriore estensione del network di rotte offerto dalla compagnia. Le due nuove unità -ha sottolineato Catani- consentiranno di offrire ai nostri clienti merci e passeggeri un servizio di trasporto con mezzi sempre più moderni, efficienti ed a basso impatto ambientale”.

GNV, fondata nel 1992 e oggi parte del Gruppo MSC, è una delle principali compagnie di navigazione del Mediterraneo, con una flotta tra le più giovani al mondo e in continua crescita da oltre 20 anni in termini di linee e di business. Con 14 navi, di cui 7 vantano il prestigioso riconoscimento Green Star di qualità ambientale che sopravanza le norme cogenti, GNV opera 12 collegamenti internazionali e 7 linee nazionali da e per la Sardegna, la Sicilia, la Spagna, la Francia, l’Albania, la Tunisia, il Marocco e Malta.

Onorato: 41 mila partenze nel 2018

“Oggi -ha dichiarato l’armatore Achille Onorato si compie un ulteriore passo verso quel processo iniziato da tempo per poter offrire ai nostri clienti merci e passeggeri il miglior network di partenze con mezzi giovani, efficienti ed a basso impatto ambientale. Questo ulteriore step -ha spiegato il patron di Tirrenia e Moby- ci consentirà, proseguendo ad investire in un’ottica di lungo periodo, di fornire un servizio sempre migliore, consolidando ancora di più la nostra volontà di portare orgogliosamente per mare il brand Italia e di rappresentare una risorsa ed un’infrastruttura al servizio del nostro Paese, continuando a creare nuovi posti di lavoro”.

Il Gruppo Onorato Armatori per il 2018 ha in programma ben 41 mila partenze per 34 porti. Quest’anno Moby è stata insignita, per la quarta volta consecutiva, del Sigillo di Qualità della prestigiosa Green Star sulle due navi ammiraglie.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: ,

Potrebbe interessarti anche

Shipping

Da Genova a Ibiza per una crociera tutta da ballare

  • 18 settembre 2017

Dal 1° al 5 ottobre la crociera “Belin che Ibiza”, a bordo di GNV, farà ballare una nave di giovani, con Dj e artisti di fama internazionale, per un viaggio tutto dedicato alla musica elettronica

Mercato nautica

Grandi Navi Veloci sponsor del Calcio Catania

  • 28 agosto 2017

La Compagnia genovese vuole rimarcare il suo legame con la Sicilia rinnovando il sostegno alla squadra etnea. Intanto l’assemblea ha approvato un aumento di capitale di 30 milioni di euro

Mercato nautica

Grandi Navi Veloci lancia il nuovo sito

  • 16 maggio 2014

GNV rinnova la presenza online con il nuovo sito e una maggiore attenzione ai mercati nazionali e internazionali di Marocco e Tunisia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione