Crociere, nel 2018 boom di passeggeri in Italia. A Genova ne sono attesi un milione

Secondo la società Risposte Turismo nel 2018 ci sarà un incremento del traffico crocieristico negli scali del Paese rispetto al 2017 pari al + 8,6% del movimento passeggeri e al +5,2% delle toccate nave

27 febbraio 2018 | di Giuseppe Orrù
Navi da crociera a Genova
Navi da crociera a Genova

Le crociere tornano a crescere. Dopo una lieve diminuzione dello scorso anno, il 2018 riporterà il segno + davanti ai dati dell’esercito dei turisti a bordo dei grandi palazzi galleggianti. Per l’anno in corso si prevede, infatti, un incremento dell’8,6% dei passeggeri movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti) nei porti crocieristici italiani. Saranno circa 11 milioni, contro i 10,2 milioni del 2017.

Aumenteranno del 5,2%, inoltre, le toccate nave, ovvero gli approdi nei porti. Ne sono stimate 4.868, mentre nel 2017 sono state 4.628. Rispetto allo scorso anno sono quindi previsti circa 240 accosti in più negli scali italiani. Nel 2017, intanto, Genova si è confermata l’8° porto del Mediterraneo per numero di crocieristi, seguita da Savona al 9° posto.

Lo studio sulle crociere

Le previsioni aggiornate del traffico crocieristico in Italia nel 2018 (imbarchi, sbarchi e transiti) sono state elaborate da Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza a servizio della macro-industria turistica. Lo studio, condotto sulle informazioni ottenute da 41 scali crocieristici rappresentativi nel 2017 della quasi totalità del traffico passeggeri (96,0%) e delle toccate nave (89,1%), conferma dunque la previsione positiva per il traffico crocieristico nel nostro Paese annunciata lo scorso ottobre a Palermo in occasione della settima edizione dell’Italian Cruise Day.

I porti in crescita

Secondo le nuove previsioni, a fine 2018 torneranno a essere quattro i porti italiani capaci di movimentare più di un milione di passeggeri: Civitavecchia, (2,4 milioni, + 9,3%), Venezia (1,4 milioni, stabile), Napoli (1,05 milioni, +13,2 %) e Genova (1 milione, +8,1%).

Il report contiene anche la classifica dei primi 10 porti del Mediterraneo per numero di passeggeri movimentati nel 2017. L’Italia vanta ben cinque scali in classifica: Civitavecchia al 2° posto (circa 2,2 milioni alle spalle di Barcellona con circa 2,7 milioni), Venezia al 5° (circa 1,4 milioni ma dietro a Palma de Mallorca con circa 1,67 e Marsiglia 1,48), Napoli al 7° (circa 927 mila), Genova all’8° (925 mila) e Savona al 9° (oltre 854 mila).

Un calo nel 2017

Il 2017 si era chiuso con un decremento sia in termini di passeggeri movimentati (circa 10,2 milioni vs 11 milioni) che di toccate nave, passate dalle 4.986 alle 4.628 (- 7,1%). Questi risultati, i peggiori degli ultimi 7 anni, sono stati frutto di una riduzione sia del numero di crocieristi che hanno scelto di imbarcarsi o sbarcare in Italia (scesi sotto la soglia dei 3,7 milioni) che di quelli in transito (scesi a circa 6,5 milioni).

Nessuna delle 4 macroaree nazionali è stata esente da cali nella movimentazione dei passeggeri rispetto al 2016, con variazioni più accentuate nel Centro Sud Tirreno ( -14,3%) e Nord Tirreno ( -9,4%), mentre AdriaticoSud e Isole hanno avuto contrazioni minori  (tra il -2,4% ed il -4,5%). Secondo i dati consuntivi del 2017, a livello di movimentazione passeggeri tra le regioni si confermano alla guida della classifica Liguria, Lazio e Veneto con, rispettivamente, circa 2,3 milioni (-6,9%), 2,2 milioni (-5,9%) e 1,4 milioni (-11,1%) di crocieristi.

In queste tre regioni si sono concentrati nel 2017 il 58% dei passeggeri movimentati, valori che salgono quasi all’80% se si considerano anche Campania (al 4° posto con 1,1 milioni, -27,2%) e Sicilia (al 5° posto con poco più di 1 milione, -7,1%). Considerando invece le toccate nave, la leadership 2017 spetta alla Sicilia (793, -2,6%) seguita da Lazio (760, -12,6%), Liguria (758, – 3,8%), Campania e Toscana (con rispettivamente 636 e 505 toccate nave).

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Viaggi

Vacanze per tutti: 5 consigli e sei pronto per la crociera di fine estate

  • 29 agosto 2016

È possibile salpare per un giorno, una settimana, un mese o più. Insomma, per chi vuole navigare, non ci sono scuse. Neppure quello dei costi ormai è un ostacolo, visto che questo tipo di vacanza può essere anche più economica rispetto alle offerte di villaggi turistici, agriturimo e hotel

Viaggi

Crociere: Liguria leader in Europa

  • 23 marzo 2016

I porti liguri si dimostrano più attivi ed efficienti di quelli spagnoli: è quanto emerso nel corso del Seatrade Global, la manifestazione che si tiene tutti gli anni in Florida.

Mercato nautica

Msc sceglie Cuba

  • 6 luglio 2015

L'Avana è stata scelta come homeport per la stagione invernale 2015/2016

Mercato nautica

Scali annullati a Tunisi

  • 20 marzo 2015

In seguito all’attentato presso il Museo del Bardo, Msc e Costa Crociere hanno scelto di annulare gli scali a Tunisi

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione