L’ad di Fincantieri Bono: “Serve il ribaltamento a mare per dare un futuro allo stabilimento di Genova”. Toti: “I tempi sono maturi”

La cerimonia di consegna di Scarlet Lady, la nave da crociera di Virgin, è stata l'occasione per ribadire la necessità di un'opera infrastrutturale fondamentale per lo stabilimento di Sestri Ponente

14 Febbraio 2020 | di Giuseppe Orrù

Il clima di festa e di entusiasmo della cerimonia di consegna di Scarlet Lady, la prima nave da crociera di Virgin Voyages, ben si addice alle parole utilizzate dall’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, che ha parlato di un “miracolo”.

Non solo per il prodotto di assoluta eccellenza realizzato nello stabilimento di Genova Sestri Ponente ma soprattutto perché si tratta di una nave lunga 278 metri, costruita in un sito produttivo che lavora solitamente su dimensioni decisamente minori. Questa, infatti, è stata anche l’occasione per chiedere a gran voce l’avvio dei lavori per il ribaltamento a mare dello stabilimento.

Non lasciateci soli – ha detto Giuseppe Bono alle istituzioni – vogliamo essere messi nelle condizioni di fare di più, non di meno. Fare di meno è facile: iniziamo a dire di no alle richieste di commesse che ci arrivano e tra due o tre anni chiudiamo il cantiere. Noi non vogliamo questo“.

La risposta del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, è stata chiara. “I tempi ormai sono maturi per farlo – ha sottolineato Toti – e sarebbe un peccato mortale della politica se non cogliessimo questo momento. Ci sono le condizioni e la struttura del commissario Bucci ha dimostrato che in questo Paese si possono fare cose che si pensava non si potessero fare. Noi dobbiamo utilizzare lo stesso approccio“. Ecco cosa hanno detto Giuseppe Bono e Giovanni Toti.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Agostino Giorgi ha detto:

    Se non s’investe nel core business tutte le attività, anche quelle minime, son destinate alla chiusura; il cantiere di Sestri e la cantieristica ligure in generale s’è guadagnata il diritto di continuare a rappresentare il saper fare italico in tutto il mondo.
    Agostino Giorgi

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione