Navigare in sicurezza verso Sardegna e Sicilia: con GNV è possibile anche grazie all’esperienza della “nave ospedale” di Genova

GNV, compagnia di navigazione genovese, ha lanciato la campagna #PartiComodoViaggiSicuro. Ecco tutti gli accorgimenti pensati per garantire una navigazione in sicurezza

26 Maggio 2020 | di Giuseppe Orrù
M/n La Suprema di GNV
M/n La Suprema di GNV

La Sardegna e la Sicilia si candidano ad essere tra le mete più gettonate dai vacanzieri italiani per le prossime ferie estive. E per raggiungerle, dal 3 giugno, non c’è nulla di più comodo e confortevole di una traversata in nave.

Ma come sarà tornare a bordo di un traghetto dopo l’emergenza Covid? Sarà piacevole come sempre e sicuro. La compagnia di navigazione genovese GNV, forte di un’esperienza d’eccellenza in Italia e nel mondo come la “nave ospedale” ormeggiata a Genova, ha lanciato, infatti, la campagna #PartiComodoViaggiSicuro, stilando una dettagliata carta dei servizi ed introducendo a bordo la figura dell’Health Procedure Controller Officer per una maggiore assistenza ai passeggeri.

La compagnia ha così rivisitato la propria offerta sia in termini di capacità che in termini di flussi organizzativi e, grazie agli ampi spazi di bordo, offrirà le condizioni ideali per il pieno rispetto del distanziamento sociale.

Nel compilare la Carta dei Servizi lo staff di ingegneri e tecnici di GNV ha potuto replicare su tutte le unità della flotta l’esperienza unica acquisita con il progetto nave-ospedale per l’emergenza Coronavirus. Allestita su specifiche indicazioni delle autorità sanitarie, ha consentito a GNV di ampliare le proprie competenze in materia di misure di prevenzione e contenimento del contagio e formare gli equipaggi sulla prevenzione dei rischi e la gestione di eventuali casi sintomatici.

PRIMA DELL’IMBARCO

Nel definire le procedure applicabili a ciascuna rotta da e per Sicilia e Sardegna, GNV ha adottato modalità di sicurezza specifiche per ogni fase di viaggio, a partire dall’accesso dei passeggeri ai terminal e alle biglietterie portuali, che sono oggetto di un’intensa azione di pulizia e disinfezione, con l’obbligo tassativo di indossare la mascherina e di mantenere il distanziamento sociale.

In fase di check in e di imbarco verrà poi attivata una procedura per lo screening della temperatura per tutti i passeggeri. Nel caso in cui la temperatura fosse elevata o si manifestassero altri eventuali sintomi sospetti, verrà negato l’imbarco.

A BORDO

A bordo i flussi organizzativi della nave sono stati ridisegnati in modo da non creare assembramenti, grazie all’installazione di una segnaletica monodirezionale che crea percorsi specifici di accesso e di uscita nelle aree di bordo.

In ciascuna area inoltre sono stati installati dispenser con gel igienizzante per le mani e verrà ulteriormente intensificata la frequenza di pulizia e disinfezione, con particolare attenzione delle aree comuni. Tutte le attività di igienizzazione verranno svolte da operatori forniti di opportuni dispositivi di protezione individuale, come guanti e mascherina.

Le sale poltrone, la cui capienza è stata ridotta al 50% di capacità, avranno accessi numerati per garantire il distanziamento sociale tra i passeggeri e le cabine verranno igienizzate e sanificate con prodotti professionali dopo ogni utilizzo. Una speciale attenzione è stata prestata all’impianto di areazione, che è stato riprogettato per privilegiare l’aria diretta dall’esterno e garantire il più efficace livello di purificazione, grazie all’installazione di filtri HEPA, utilizzati in ambienti ospedalieri.

I SERVIZI DI BORDO

Anche la ristorazione è stata ripensata in funzione della massima attenzione al distanziamento sociale, con percorsi di accesso e di uscita ad hoc da bar e self-service e l’uso di piatti e posate monouso ecosostenibili nel completo rispetto dell’ambiente. Altri spazi comuni di bordo, come lo shop, la sala giochi e le sale preghiera saranno aperti, ma con accessi contingentati.

Le procedure e le soluzioni di sicurezza verranno indicate grazie ad una comunicazione di bordo intuitiva e diffusa, per mezzo di annunci dedicati, in modo da orientare i passeggeri, che potranno anche rivolgersi all’Health Procedure Controller Officer, l’ufficiale di bordo responsabile di controllare l’adempimento delle procedure Covid-19 e l’applicazione di tutte le misure di sicurezza e al medico di bordo, che sarà punto di riferimento sulle tematiche Covid-19 per i passeggeri.

LO SBARCO

La fase di sbarco verrà gestita a scaglioni nel rispetto del distanziamento sociale. Proprio per questo i passeggeri che hanno scelto la sistemazione in cabina avranno la possibilità di usufruire del “late check out”, ovvero potranno rimanere nelle proprie cabine in attesa di essere indirizzati verso lo sbarco, a piedi o in auto. I passeggeri a piedi saranno fatti sbarcare per primi, per consentire una corretta gestione dei flussi. I passeggeri in auto verranno chiamati a raggiungere il garage di bordo mediante specifici annunci, in modo da non creare assembramenti e garantire uno sbarco veloce, sicuro e confortevole.

 

Giuseppe Orrù

Argomenti: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

1 commento

  1. Giuseppe Leto Barone ha detto:

    Molto bene, siete fantastici, ci fidiamo della vostra esperienza, dopo tanti anni vogliamo darvi ancora fiducia. È da 30 anni che siamo vostri passeggeri e siamo stati su tutte le vostre belle e comode navi. Grazie di esserci!

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione