Primo scalo al Terminal IMT (Gruppo Messina) per il servizio Canada Express 1 di MSC

A effettuare le operazioni di sbarco e imbarco è stata la nave portacontainer MSC Monica, che collegherà il terminal multipurpose genovese con Montreal in 12 giorni

19 agosto 2019 | di Giuseppe Orrù
La MSC Monica al terminal IMT di Genova
La MSC Monica al terminal IMT di Genova

Primo scalo a Genova, nel terminal IMT del Gruppo Messina, per il servizio Canada Express 1 di MSC. A effettuare le operazioni di sbarco e imbarco è stata la nave portacontainer MSC Monica, che collegherà il Terminal multipurpose genovese IMT, acronimo di Intermodal Marine Terminal, con Montreal in 12 giorni, scalando i terminal di trasbordo di Gioia Tauro e Sines. La “Port rotation” prevede Montreal, Gioia Tauro, Livorno, Genova, Sines, Valencia, Montreal.

Le navi in linea per questo servizio sono MSC Monica, MSC Martina, MSC Carmen, MSC Shaula, MSC Diego, MSC Paola, MSC Tamara, con capacità comprese tra i 3.398 ed i 4.860 teus. Per il terminal (in grado di movimentare containers, rotabili e merce varia conto terzi), quello con il Canada è il secondo servizio di MSC (a precederlo era stato l’anno scorso il Tyrrhenian Service) in schedule.

Il terminal del Gruppo Messina, che fa dei servizi intermodali e di logistica il suo punto di forza, ha recentemente ampliato l’offerta di collegamenti intermodali con il collegamento su Padova ai consolidati e frequenti collegamenti intermodali su Segrate, Brescia, Dinazzano e Vicenza. Recentemente sono stati inoltre completati i lavori di dragaggio che hanno portato i fondali a quota – 13,00 metri.

Il terminal IMT è attrezzato per riempimento, svuotamento e magazzinaggio anche in strutture refrigerate, oltre all’approntamento dei contenitori al carico, in una visione integrata di one stop, one shop.

Nel terminal IMT sono in corso i lavori di riempimento tra le banchine Canepa e Ronco, che entro la fine del 2020 renderanno disponibile in testata una banchina del Ronco che crescerà dagli attuali 345 metri a 695 metri, con conseguente incremento a 1.350 metri lineari delle banchine complessive del terminal, dotate di un pescaggio sino a -14,00 metri.

 

Giuseppe Orrù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione