Conoscete Octlantis? Scopriamo assieme questa “civiltà sommersa”…

Si tratta di una scoperta sorprendente e inaspettata: i polpi sono molluschi "sociali"?

27 Settembre 2017 | di Redazione Liguria Nautica
convivenza animali oceano
Octlantis, scoperta ambientale

Ovviamente il nome è ironico e richiama in maniera evidente la misteriosa città sommersa di Atlantide ma dietro a questa “parodia” c’è qualcosa di molto interessante. Octlantis nasce dalla fusione tra octopus, polpo in latino, e la leggendaria civiltà narrata da Platone. Ma di cosa si tratta?

I biologi dell’Università dell’Illinois hanno scoperto questo luogo localizzato in Australia lungo la costa della baia di Jervis, dove i polpi vivono, interagiscono e si riproducono.

Si tratta davvero di animali solitari? La scoperta di Octlantis cambia tutto

E’ una scoperta davvero inaspettata poiché normalmente i polpi sono molluschi solitari che non amano vivere in comunità, per questo è davvero improbabile, se non impossibile, trovare colonie di questo tipo. I biologi, nelle oltre dieci ore di riprese, hanno contato sedici esemplari e hanno documentato la loro “convivenza sociale”. Non si tratta, come verrebbe da pensare, di relazioni passive. Questi animali hanno mostrato, infatti, di riuscire a interagire in maniera complessa: si inseguono, cambiano colore, comunicano mediante la postura, difendono il loro territorio.

Infine un’ultima precisazione su Octlantis, questa colonia si è formata in maniera del tutto naturale: questi polpi hanno occupato spontaneamente le cavità sottomarine poste fra le rocce sotteranee della baia dando vita a questa insolita comunità. Una scoperta simile era già stata fatta nel 2009, ma in quel caso l’aggregazione di questi animali era stata indotta da fattori esterni: avevano trovato rifugio all’interno di cocci di vasi e altri frammenti abbandonati dall’uomo.

Fonti articolo: repubblica.it

Paolo Bellosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione