Due subacquee alla scoperta dell’ignoto

L’impresa è sponsorizzata da Unexplored, risultato della collaborazione tra 5 aziende che lavorano nel campo delle immersioni

7 Settembre 2020 | di Liguria Nautica
all'interno del cenote Tortuga Cave
All'interno del cenote Tortuga Cave

Normalmente si ritiene, anche se a torto, che determinate attività siano prettamente destinate ad un pubblico maschile. In realtà, l’avventura, la voglia di scoprire nuovi strani mondi, di andare laggiù dove nessuno è mai arrivato prima, non sono prerogative esclusive del cosiddetto sesso forte e il video che vedrete ne è una dimostrazione.

Tulum, regione dello Yucatàn (Messico). Celato dalla folta vegetazione tropicale della giungla, appare un piccolo laghetto. Due teste sporgono dall’acqua: sono quelle di due giovani e belle ragazze. Rannvá Jørmundsson e Maria Bollerup si danno l’ultimo segnale prima di immergersi in un mondo misterioso, tutto da scoprire.

Nella prima parte del viaggio sommerso si attraversa del limo densissimo, una specie di muro creato dal sedimento, che non permette di vedere quasi nulla. Superato questo strato, si apre la via per l’esplorazione di una delle meravigliose grotte della zona, un cenote: Tortuga Cave.

Nelle sue esplorazioni l’uomo ha raggiunto il punto più profondo degli oceani, la Fossa delle Marianne, e scalato tutte le vette più alte, fino all’Everest. Ha camminato sulla Luna e sta sognando di colonizzare Marte. È stata la Nasa a dire “nel corso della storia, l’umanità ha condiviso un tratto innato: il desiderio di esplorare“. Malgrado ciò, rimangono ancora inesplorati l’80% degli oceani e il 90% delle grotte sottomarine.

Per l’esplorazione di queste ultime, in prima linea ci sono i subacquei tecnici, uomini ma anche donne perfettamente addestrati, come Rannvá e Maria, ambasciatrici della subacquea tecnica presso le donne ed impegnate nella salvaguardia degli oceani. Come dice Rannvá: “Questa è la cosa più fantastica che puoi fare!“.

Gli scienziati sono concordi nel chiedere aiuto ai subacquei tecnici per scoprire questi luoghi difficilmente accessibili e molto pericolosi. Raccogliere più informazioni sulle grotte sommerse, ci può infatti aiutare a capire meglio anche la storia evolutiva del nostro pianeta. “L’unico modo per scoprire cosa ci sia dentro le grotte è, in realtà, andare e guardarci dentro“.

Unexplored, che sponsorizza l’impresa delle due avventurose subacquee, è il risultato della collaborazione tra 5 aziende che lavorano nel campo delle immersioni: Apeks, Quarto Elemento, IQSub, Paralenz e Shearwater Research. Ecco il video che illustra meravigliosamente l’avventura delle due esploratrici dell’ignoto.

Paolo Ponga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

Subacquea

10+1 consigli per immersioni sicure

Questi consigli aumentano la sicurezza sott’acqua ma è chiaro che non si sta giocando a carte con gli amici, per cui bisogna fare sempre attenzione

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione