Maccioni, Corrias e Barteloni vincono la “Cagliari Cup” di pesca in apnea

La vera novità della "Cagliari Cup" è quella di sfruttare le immersioni per "mappare" le zone del campo gara in cui vengono individuate reti abbandonate, residui in plastica e altro materiale improprio e nocivo per l’ambiente

8 Giugno 2021 | di Gianni Risso

Nei giorni scorsi si è svolta nelle acque della Sardegna, nei pressi di Cagliari, una manifestazione agonistico-ambientalista ideata e organizzata da Simone Mingoia dell’ASD Scuola Apnea Sardegna. Una ventina di squadre, ciascuna composta da tre apneisti, ha animato la competizione sportiva denominata “Cagliari Cup“, valida anche per il Campionato sardo di pesca in apnea 2021.

La gara si è svolta nelle acque di Marina Piccola e si è conclusa con la vittoria di Maccioni, Corrias e Barteloni dell’Albatros di Cagliari. Al secondo posto si sono invece classificati Nieddu, Sabatini ed Ennas del Cas Sinis e in terza posizione La Brocca, Fragiacomo e Dessì dell’Albatros di Cagliari.

La vera novità della manifestazione è stata quella di sfruttare le immersioni per “mappare” le zone del campo gara in cui sono state individuate reti abbandonate, residui in plastica, lenze come i palamiti e altro materiale improprio e nocivo per l’ambiente. Con i GPS gli apneisti hanno “marcato” le coordinate esatte, che saranno inserite nel database messo a disposizione dall’Università di Cagliari, che verrà poi consegnato al Comune e in seguito alle squadre specializzate della Capitaneria di Porto che si occuperanno del recupero.

Il programma di tutela del mare “Fishing (Plastic) For The Planet” è stato ideato dalla ASD Scuola Apnea Sardegna, il cui presidente Simone Mingoia ha dichiarato: “Durante le immersioni vedevamo sempre più spesso fondali deturpati da rifiuti e reti ‘fantasma’ che continuano, anche per anni, a catturare pesci inutilmente”. Da qui l’idea della “mappatura” come primo passo per le future bonifiche.

A Cagliari è intervenuta in veste di testimonial anche Alessia Zecchini, pluricampionessa mondiale di apnea e madrina dell’evento. “È un progetto – ha sottolineato – sicuramente molto utile per l’ambiente e sarebbe importante ‘esportarlo’ in altre zone. I pescatori subacquei, immergendosi, riescono a individuare e a rendersi conto di quanti rifiuti ci sono sui fondali. Ricordiamo che le reti abbandonate continuano a intrappolare i pesci e che qualsiasi cosa si trovi lì sotto muore”.

Alla presentazione della manifestazione, che ha avuto il patrocinio del Comune di Cagliari, ha partecipato anche il sindaco Paolo Truzzu, che ne ha evidenziato la rilevanza “perché – ha spiegato – il patrimonio più importante è quello legato al territorio e all’ambiente ed è un patrimonio che va difeso”, rimarcando l’impegno dell’amministrazione sul fronte della sostenibilità.

Al fianco del primo cittadino, l’assessore comunale alle politiche del mare Alessandro Guarracino, che ha affermato: “La pesca in apnea è la più corretta perché ha già un’autoregolamentazione e rispetta l’ambiente”, grazie anche all’impegno dei pescatori in apnea nel “mappare” i rifiuti sui fondali.

Il capo reparto operativo della Capitaneria della Guardia Costiera di Cagliari, Davide Barbagiovanni, ha voluto rivolgere un appello ai “frequentatori” del mare: “Chiunque avvisti reti fantasma ce lo comunichi, indicandoci il sito. Abbiamo un reparto che si occupa del recupero. Le piccole reti – ha ricordato – se restano sui fondali, continuano a catturare i pesci e questo è un danno”.

Cagliari Cup 2021 - Simone Mingoia

Simone Mingoia

Ad organizzare la manifestazione è stato Simone Mingoia, istruttore di pesca in apnea, tiro al bersaglio, apnea e nuoto neonatale, che presiede la ASD Scuola Apnea Sardegna e negli anni aveva già promosso diversi eventi sportivi.

La ASD Scuola Apnea Sardegna ha diverse finalità, tra cui l’educazione acquatica e la ricerca e lo sviluppo didattico in ambito acquatico, soprattutto in tema di sicurezza. “Fishing (Plastic) For The Planet” è l’ultimo progetto dedicato alla sostenibilità ambientale presentato durante la “Cagliari Cup”.

 

Gianni Risso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Privacy policy | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione