Alla scoperta di Altare: vivere la magia di un’immersione nell’Area Marina Protetta di Portofino

Immergersi è sempre un'esperienza emozionante, un viaggio magico all'insegna della scoperta e della meraviglia. Liguria Nautica è andata alla ricerca dei siti di immersione più belli. Ecco cosa ha trovato

25 gennaio 2018 | di Manuela Sciandra

Siete appassionati di escursioni subacquee ma non sapete quali fondali visitare? Niente paura, Liguria Nautica è qui per aiutarvi. Con una serie di video, vi mostreremo i siti più interessanti dove fare immersioni. Immersioni alla portata di tutti i subacquei amatoriali, anche quelli muniti soltanto del brevetto d’immersione Open Water Diver (OWD) o del certificato di subacqueo CMAS a una stella.

Il primo sito che vi presentiamo è Altare, ai primi posti nelle graduatorie internazionali di pratica subacquea e situato nella suggestiva e incontaminata Area Marina Protetta di Portofino (AMP). Negli splendidi fondali di quest’area, istituita con il decreto del Ministero dell’Ambiente del 26 aprile 1999, sono presenti circa una ventina di ottimi siti d’immersione, tutti caratterizzati da un’incredibile ricchezza e varietà di organismi marini che ne fanno una delle mete più apprezzate dai subacquei di tutta Europa.

Per trovare il sito di Altare, ubicato tra Punta Carega e Punta del Faro, ci siamo avvalsi della collaborazione del centro subacqueo Dimensione Diving di Lavagna e del team del programma “Nel Blu” in onda su Telegenova a cura di Sergio Barello e Gianni Risso.

L’escursione subacquea ha inizio con un’immagine ravvicinata del corallo rosso (Corallium rubrum): il colore bianco che si nota è quello dei piccoli polipi che si protendono verso l’esterno. Si può ammirare quindi una vera e propria foresta di gorgonie rosse (Paramuricea clavata) e un maestoso dentice (Dentex dentex). Segue poi la visione di una spaccatura tra le rocce piena di bronzee e grosse corvine (Sciaena umbra): si tratta di uno dei pesci più belli del Mar Mediterraneo e nell’AMP di Portofino è molto comune poterlo osservare.

Le ultime immagini, invece, mostrano su una parete rocciosa dei colorati capelli di Venere (Anemonia sulcata) e i fotografi subacquei in azione a caccia di pesci. La puntata si conclude nel migliore dei modi, con l’emozionante e ormai sempre più frequente incontro di delfini.

Nella provincia di Genova sono operativi oltre 20 diving center (centri subacquei) che accompagnano gli appassionati di immersioni anche nell’AMP di Portofino. Alcuni sono aperti tutto l’anno e offrono servizi di alto livello e professionalità. Il costo di un’immersione varia fra i 35 e i 40 euro e comprende il servizio di diving, l’uso dell’autorespiratore e della zavorra e l’accompagnamento con un’imbarcazione.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.dimensionediving.com.

Gianni Risso

Potrebbe interessarti anche

Cultura

Divertiti a nuotare come una sirena con un corso di mermaiding

  • Foto
  • 17 luglio 2018

Si chiama mermaiding: il nuoto con la coda da sirena ed è una delle ultime tendenze estive. Abbiamo incontrato un’istruttrice-sirena di Rapallo che ci ha raccontato tutto il fascino di questo vero e proprio mix tra sport, eleganza e tanta fantasia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione