Tragedia a Camogli: muore subacqueo ventiduenne

Il giovane, titolare insieme alla famiglia di uno stabilimento balneare e appassionato di immersioni in apnea, è stato trovato senza vita sul fondale del mare a duecento metri dalla riva; a ritrovarlo è stato il padre, allarmato per il protrarsi dell’assenza del figlio

29 ottobre 2013 | di Redazione Liguria Nautica

Aveva 22 anni Gabriele Stasio ed è stato tradito dalla sua stessa passione. Il giovane è stato trovato senza vita sul fondale a circa duecento metri dalla costa di Camogli, dove insieme alla famiglia era titolare di uno storico stabilimento balneare.

 

Probabilmente a ucciderlo è stato un malore, Gabriele ha perso i sensi durante l’immersione in apnea ed è morto annegato. Il primo a lanciare l’allarme è stato il padre del ragazzo, anch’esso grande appassionato di immersioni subacquee. Era passato troppo tempo da quando il giovane era sceso in acqua, accompagnato in barca dallo skipper Daniel Lagno, proprio il padre Massimo non ha esitato a mettersi la muta e immergersi alla ricerca del figlio, mentre anche le motovedette e un elicottero della Capitaneria erano usciti in perlustrazione.

 

Prima è stato trovato il pallone di segnalazione ma la fune era slacciata dal corpo, ormai adagiato sul fondale. Nonostante estremi e disperati tentativi di rianimazione, prima direttamente sulla barca della Capitaneria e poi a terra, il giovane non ha più ripreso i sensi.

 

La banchina è stata subito affollata da curiosi e poi un triste pellegrinaggio ha raggiunto la casa della famiglia, dove Gabriele abitava con i genitori e la sorella maggiore Giorgia; il papà Massimo è presidente dell’associazione commercianti di Camogli e titolare dello stabilimento balneare “Beppe”.

 

 

G.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il lettore è responsabile a titolo individuale per i contenuti dei propri commenti. In alcun modo le idee, le opinioni, i contenuti inseriti dai lettori nei commenti ad articoli e notizie rappresentano l’opinione dell’editore, della redazione o del direttore responsabile.
Il lettore non può pubblicare contenuti che presentino rilievi di carattere diffamatorio, calunniatorio, osceno, pornografico, abusivo o a qualsiasi titolo illecito e/o illegale, né assumere atteggiamenti violenti o aggredire verbalmente gli altri lettori.
La segnalazione di eventuali contenuti diffamatori, offensivi o illeciti e/o illegali può essere effettuata all’indirizzo e-mail info@ligurianautica.com, specificando il contenuto oggetto della segnalazione attraverso link diretto. La redazione provvederà a verificare il contenuto e prenderà eventuali provvedimenti nel più breve tempo possibile.

Potrebbe interessarti anche

© Copyright 2006 - 2017 Liguria Nautica - Testata giornalistica on-line del turismo nautico in Liguria,
registrato al nr. 20/2011 con autorizzazione nr. 159/2011 del Tribunale di Genova dal 23 sett. 2011 Editore Carmolab SAS - P. Iva. 01784640995 - Direttore Responsabile: Alessandro Fossati
Tutti i contenuti e le immagini di proprietà di Liguria Nautica sono liberamente riproducibili previa citazione della fonte con link attivo

Pubblicità | Redazione | Informativa cookies | Contatti

sito realizzato da SUNDAY Comunicazione